Anno: XXV - Numero 133    
Mercoledì 24 Luglio 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Confprofessioni Molise: Crisi e calo di lavoratori dipendenti e indipendenti

Confprofessioni Molise: Crisi e calo di lavoratori dipendenti e indipendenti

In regione aumenta il numero dei lavoratori indipendenti, scende quello dei dipendenti.

Confprofessioni Molise: Crisi e calo di lavoratori dipendenti e indipendenti

 

Negli ultimi anni, in Molise, è cresciuto il numero di lavoratori indipendenti. Invece, in forte calo quello dei dipendenti. Entrambi i gruppi, però, nel 2019 hanno subito gli effetti della crisi pandemica. Nello specifico, i dipendenti sono passati da poco meno di 77mila e 500 nel 2009 a circa 74mila e, sempre nel 2019, i dipendenti hanno registrato una perdita del -6,7%.

Questo quanto emerge dall’ultimo Rapporto regionale sulle libere professioni realizzato dalla Fondazione Osservatorio delle libere professioni di Confprofessioni, un documento che raccoglie anche altri dettagli. Racconta che nell’ultimo decennio gli indipendenti in crescita sono coloro che svolgono le professioni tecniche (+33%), le professioni qualificate nelle attività commerciali e nei servizi (+1%) e le professioni non qualificate (+3%).

Per i dipendenti si registra una crescita solo nelle professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione (+30%), nelle professioni qualificate nelle attività commerciali e nei servizi (+38%) e nei conduttori di impianti, operai di macchinari fissi e mobili e conducenti di veicoli (+15%).

“È evidente – ha spiegato il presidente di Confprofessioni Molise, Riccardo Ricciardi – che tutti i settori hanno pagato le conseguenze della crisi, ma ora serve rialzarsi e mettersi in gioco. Una condizione possibile sono con l’attenzione da parte dei Governi, sia quello nazionale che quelli regionali. La politica deve riuscire ad ascoltare e comprendere quali sono le reali esigenze dei territori e deve rispondere con azioni atte a favorire la riprese dell’economia. Resta, in questo contesto – ha concluso Ricciardi – il confronto con gli attori di ogni luogo, tra questi soprattutto i liberi professionisti; tali figure, infatti, potranno ben fornire un concreto quadro della vita reale, dei bisogni e delle azioni da mettere in campo”.

Tutti aspetti, questi, di cui si discuterà in un convegno che si svolgerà a settembre, organizzato da Confprofessioni Molise. Si metteranno a fuoco i dati del Rapporto regionale sulle libere professioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.