Anno: XXV - Numero 133    
Mercoledì 24 Luglio 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Post terremoto, Confprofessioni Molise batte i pugni: «Non si può aspettare»

Post terremoto, Confprofessioni Molise batte i pugni: «Non si può aspettare»

Presidente Ricciardi. Accelerare i tempi e utilizzare al meglio i fondi stanziati

Post terremoto, Confprofessioni Molise batte i pugni: «Non si può aspettare»

Riccardo Ricciardi. AcRiccardo Ricciardi. Accelerare i tempi e utilizzare al meglio i fondi stanziaticelerare “Dopo la nomina del presidente della regione, Donato Toma, a commissario per la ricostruzione e l’annunciata partenza dei lavori dopo il sisma dell’agosto del 2018, non resta ora che accelerare i tempi e utilizzare al meglio i fondi stanziati, 39 milioni di euro, nell’interesse pubblico, perché il Molise non può aspettare”: queste le considerazioni di Riccardo Ricciardi, presidente di Confprofessioni Molise , da sempre attento alla questione.
Il vertice della Confederazione ha, infatti, più volte sollecitato l’avvio degli interventi per ridare dignità al territorio e ai circa 200 cittadini sfollati, avvalendosi di valide professionalità, compresi i cosiddetti precari del sisma Molise, coloro che potrebbero gestire i cantieri con competenza e celerità, essendo personale formatosi per oltre un decennio.
“Ben venga – ha continuato il presidente Ricciardi – l’annunciata volontà del governatore Toma di rimboccarsi le maniche, lavorare sodo e recuperare il tempo perso, e di convocare a stretto giro i sindaci dei comuni interessanti per fare insieme il punto della situazione, ma tutto questo deve avvenire velocemente e concretamente”.i tempi e utilizzare al meglio i fondi stanziati

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.