Anno: XXV - Numero 110    
Venerdì 21 Giugno 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Il Cnf si vuole sostituire al legislatore

Il Cnf si vuole sostituire al legislatore

Palazzo Chigi accusa: la questione sollevata dal Cnf appare palesemente infondata.

Il Cnf si vuole sostituire al legislatore

Ebbene, la Legge 113/2017 era già chiara sul doppio mandato. Le Sezioni Unite hanno ulteriormente sgomberato il campo da qualsivoglia interpretazione diretta a blindare le cosiddette rendite di posizione.

La 12/2019 è stata un “quid pluris” , una ulteriore conferma , un eccesso del Governo ed un chiaro segnale contro gli illegali/ineleggibili insediati. Continua la storia infinita, continua la mortificazione della categoria da parte di quell’avvocatura che insiste nel palesare pretese prive di qualsivoglia fondamento logico e giuridico.  Tutto inizia ma tutto finisce.

Fonte. Da Facebook Adelante Avvocati in movimento

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

PIENA FIDUCIA ALL’OPERATO DEL CONSIGLIO NAZIONALE

PIENA FIDUCIA ALL’OPERATO DEL CONSIGLIO NAZIONALE

20 Giugno 2024

Approvata all’unanimità, nel corso dell’Assemblea dei dirigenti territoriali dell’Ordine, una mozione in cui si ribadisce l’impegno a tutelare i valori fondanti della Categoria e i giovani iscritti.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.