Anno: XXI - Numero 239    
Venerdì 27 Novembre 2020 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » Tribunale Milano. Al via i sierologici per il personale

Tribunale Milano. Al via i sierologici per il personale

Ma i sindacati sono sul piede di guerra

Tribunale Milano. Al via i sierologici per il personale

Ancora caos Covid in tribunale. Mentre la procura si è organizzata per sottoporre al test sierologico tutti i dipendenti, i rappresentanti sindacali sono sul piede di guerra e chiedono una riduzione delle attività. Domani e giovedì, tutti coloro che lavorano in procura potranno fare, direttamente a piazzale Clodio, il test sierologico. Magistrati togati e onorari, personale amministrativo e ufficiali di polizia giudiziaria: chiunque vorrà potrà verificare se ha gli anticorpi del Covid-19. E, in caso positivo, decidere di sottoporsi al tampone.

Ma la tensione nel tribunale più grande d’Europa è alta: le Rsu sono pronte a proclamare lo “stato di agitazione ed azioni collettive a difesa della salute dei lavoratori”. I sindacati unitari hanno inviato una lettera al ministro della giustizia, e al presidente del tribunale capitolino, per chiedere di “emanare, con immediatezza e senza indugio, disposizioni volte a ridurre l’attività giudiziaria ivi compresa la celebrazione delle udienze penali e civili, al fine di concedere in modo più ampio possibile il lavoro agile, con riferimento al numero di giorni settimanali per ciascun lavoratore”.

Nel documento si spiega che “l’andamento dell’epidemia sta avendo una crescita preoccupante” e che l’incontro con il presidente ed il dirigente del Tribunale di Roma “ha avuto un esito deludente, poiché si intende concedere il lavoro agile per un numero di giorni assolutamente esiguo (1-2gg alla settimana e solo per le categorie fragili) e inaccettabile, rispetto alle esigenze di tutela della salute dei lavoratori, privilegiando l’attività giudiziaria, che se non subirà un rallentamento causerà il collasso delle cancellerie, essendo la carenza di organico di oltre 400 unità”.

 

© Fornito da La Repubblica

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Aiga. Emergenza Covid nelle carceri italiane

Aiga. Emergenza Covid nelle carceri italiane

25 Novembre 2020

Angelis, “A destare particolare preoccupazione è il problema del sovraffollamento delle strutture penitenziarie, che impedisce qualunque tipo di distanziamento sociale

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.