Anno: XXV - Numero 107    
Martedì 18 Giugno 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Contabilità forense o forensic accounting: cos’è e di cosa si occupa

Contabilità forense o forensic accounting: cos’è e di cosa si occupa

La contabilità forense, o forensic accounting, è una branca delle scienze forensi che si occupa di identificare, raccogliere ed elaborare informazioni al fine di un loro utilizzo nell’ambito di arbitrati, contenziosi civili e cause penali.

Contabilità forense o forensic accounting: cos’è e di cosa si occupa

Contabilità forense, cosa significa

La contabilità forense, anche conosciuta come contabilità investigativa, è una branca delle scienze forensi che si occupa di trovare le prove di un reato finanziario o di attività criminali in campo economico, mediante ricerche e analisi estremamente approfondite.

Questa disciplina implica l’utilizzo di competenze di contabilità, revisione contabile e investigativa per esaminare le finanze di una persona o di un’azienda.

In termini di supporto al contenzioso, la contabilità forense viene utilizzata nelle cause quando è richiesta la quantificazione del danno. Le quantificazioni vengono usate dalle parti coinvolte per favorire la risoluzione delle controversie attraverso accordi o sentenze dei tribunali.

Quali sono i campi di applicazione della contabilità forense?

Le principali aree di attività della contabilità forense sono quella investigativa e quella di supporto a un contenzioso, in cui il contabile assume il ruolo di consulente tecnico di parte o d’ufficio. 

I contabili forensi possono lavorare sia in cause civili che penali. Ad esempio nei casi di violazione di contratto, frode assicurativa, furto di identità, riciclaggio di denaro, frode e appropriazione indebita, fissazione dei prezzi, manipolazione del mercato azionario o altri reati correlati.

Ai contabili forensi viene spesso chiesto di esaminare i registri finanziari per fusioni e acquisizioni. Essi possono anche fungere da consulenti del comitato di revisione di una società o lavorare per risolvere le controversie tra azionisti all’interno di una società.

Chi è e come si diventa contabile forense?

I contabili forensi sono dei contabili esperti o dei commercialisti.

Essi si occupano di raccogliere, analizzare e interpretare dati e informazioni di natura finanziaria e commerciale, per reperire le prove di un reato.

Questa attività necessità di competenze contabili unite a abilità investigative.

Normalmente, i contabili forensi svolgono indagini in attività riguardanti irregolarità finanziarie, attività fraudolente e negligenza commerciale, con la finalità di trovare evidenze che possono essere utilizzate nel corso di un procedimento giudiziario.

In linea generale per diventare contabile forense è necessario avere una laurea o un master in contabilità integrato da corsi aggiuntivi in ​​contabilità forense.

I contabili forensi possono essere impiegati da società, aziende, agenzie governative, avvocati, banche, forze di polizia e assicurazioni. Normalmente, questa attività viene svolta da un professionista indipendente, esterno all’azienda o all’organizzazione da cui ha ricevuto l’incarico.

 

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.