Anno: XXIII - Numero 113    
Lunedì 4 Luglio 2022 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Poltronesofà…o meglio un divano per tutti

Poltronesofà…o meglio un divano per tutti

Se andate su quel sito, troverete subito un logo intrigante: “Vieni in negozio e sarai coccolato sin da primo momento”. Credo che le Casse di previdenza dei professionisti si siano ispirate a questo logo e negli investimenti assicurano agli eletti ogni tipo di poltrona.

Poltronesofà…o meglio un divano per tutti

Finalmente lo ha compreso anche la Commissione Bicamerale di Controllo degli Enti Previdenziali la quale, nella relazione del 16.11.2021, a proposito delle vicende di ENASARCO, sulle quali torneremo a breve, testualmente scrive:

«riflessioni ulteriori e in termini più generali, considerando l’intero settore delle Casse di previdenza, meriterebbero poi i compensi per la partecipazione in intermediari o società partecipate o collegate all’operatività dell’Ente, ossia i compensi percepiti da coloro (soprattutto i componenti del C.d.A.) che hanno dato la loro disponibilità a far parte, quali soggetti indicati dagli Enti, di organi o comitati consultivi di società o di fondi comuni d’investimento. Tali compensi, sebbene finalizzati a favorire il controllo da parte degli Enti della gestione degli OICR oggetto di investimento, assumono in diversi casi importi non marginali che potrebbero andare a discapito del perseguimento del miglior interesse degli iscritti, ossia della selezione dei migliori prodotti finanziari in termini di rischio/rendimento e connessi costi».

Dopo aver letto, in uno degli ultimi bilanci consuntivi, che Casse Forense aveva ben 41 rappresentanti negli advisory committee, ho chiesto formalmente la pubblicazione dei dati, cosa che è avvenuta, sia pure relativamente alla situazione del 2020 e con una astuzia della ragione perché si è pubblicato soltanto l’importo incassato ma non già quello previsto.

L’advisor committee, traggo la notizia da F2i dove il Presidente di CF siede nel Consiglio di Amministrazione, è composto da autorevoli esponenti del mondo industriale e finanziario italiano e internazionale, nominati dai core investor. L’advisor committee esprime il primo parere in alcuni casi previsti dal regolamento del fondo, anche a supporto delle politiche di gestione. In talune fattispecie il parere è obbligatorio e vincolante, come nella sostituzione di un key manager e nel superamento di alcuni vincoli concernenti la politica di investimento del fondo.

A questo punto della narrazione basta andare sul sito istituzionale di Cassa Forense, cliccare alla voce in basso a destra organizzazione e costi di gestione per poi aprire l’ultima voce comitato consuntivi e ivi si troverà il lungo elenco che da 41 poltroncine si è quasi raddoppiato, salendo a 73.

«Da sempre il nostro obiettivo è garantire ai nostri clienti un prodotto di autentica qualità», ah scusate lo scrive sempre Poltronèsofà.

Intelligenti pauca.

Da Diritto e Giustizia

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.