Anno: XXV - Numero 130    
Venerdì 19 Luglio 2024 ore 13:30
Resta aggiornato:

Home » Imprese pronte a 566.000 assunzioni a giugno, bene il Sud

Imprese pronte a 566.000 assunzioni a giugno, bene il Sud

Excelsior, in 3 mesi 1,4 milioni di opportunità. Turismo al top.

Imprese pronte a 566.000 assunzioni a giugno, bene il Sud

Circa 566.000 sono le opportunità lavorative offerte dalle imprese a giugno e salgono a quasi 1,4 milioni nei tre mesi da giugno ad agosto.

Di questi, oltre un milione sono nei servizi, sulla spinta del turismo.

Il Bollettino del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e ministero del Lavoro indica un andamento “pressoché stabile” delle assunzioni programmate rispetto a giugno 2023 (-0,3%) e un leggero incremento nei tre mesi rispetto al periodo corrispondente (+0,6%).

    In una nota, sono definite “positive le aspettative per il Sud e Isole, sostenute da costruzioni e commercio” mentre “prosegue il rallentamento del manifatturiero, soprattutto nel Nord Est”. Nel mese, a registrare le dinamiche migliori sono le costruzioni (+16,6%), il commercio (+10,5%) e i servizi avanzati (+11,5%).

    Anche a giugno sono difficili da reperire quasi metà dei profili ricercati (il 47,6%, +1,6 punti percentuali rispetto all’anno precedente).

    Sono circa 270.000 le assunzioni per cui le imprese hanno dichiarato di aver incontrato difficoltà nel reperire il profilo adatto. Il Borsino delle professioni del Sistema Informativo Excelsior segnala tra le professioni tecniche e ad elevata specializzazione i tecnici in campo ingegneristico con il 66,7% di difficile reperimento, seguiti dai tecnici della gestione dei processi produttivi di beni e servizi (58,5%), dai tecnici della distribuzione commerciale (58,1%), dagli ingegneri e tecnici informatici (entrambi 56,7%). Tra le figure degli operai specializzati si distinguono i fonditori, saldatori, lattonieri, calderai, montatori di carpenteria metallica (75,1%), gli operai specializzati addetti alle rifiniture delle costruzioni (73,1%) e i fabbri ferrai costruttori di utensili (70,2%). Difficili da reperire anche gli operai addetti a macchinari dell’industria tessile e delle confezioni (76,3%).

Ansa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.