Anno: XXV - Numero 62    
Venerdì 12 Aprile 2024 ore 13:15
Resta aggiornato:

Home » Periti industriali. L’Ordine lancia le linee guida su ‘colonnine’ e attività categoria

Periti industriali. L’Ordine lancia le linee guida su 'colonnine' e attività categoria

L'obiettivo è "fornire un primo contributo concreto a tutti quei professionisti chiamati a progettare, realizzare e tenere in manutenzione un'infrastruttura di ricarica per auto elettrica

Periti industriali. L’Ordine lancia le linee guida su 'colonnine' e attività categoria

 

“Quali sono gli adempimenti normativi e fiscali che un professionista deve rispettare per la realizzazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici”, e “quali possono esser le opportunità che ne possono derivare da una sua installazione?”. A questi (e ad altri) interrogativi risponde la nuova guida del Consiglio nazionale dei periti industriali ‘Infrastruttura di ricarica di veicoli elettrici’, affrontando la questione delle ‘colonnine’ di ricarica, che permettono di ricaricare auto, bici e moto attraverso il collegamento con la rete e che, precisano i professionisti, “devono rispondere a severi requisiti dal punto di vista della funzionalità, delle prestazioni operative, dell’affidabilità e della sicurezza”, dunque “l’installazione del punto di ricarica quindi non può che essere affidata a un soggetto abilitato e iscritto a un Albo”. L’obiettivo dell’Ordine presieduto da Claudio Guasco, si legge in una nota, è “fornire un primo contributo concreto a tutti quei professionisti chiamati a progettare, realizzare e tenere in manutenzione un’infrastruttura di ricarica per auto elettrica, offrendo loro, nello stesso tempo, un quadro il più possibile completo dal punto di vista normativo, fiscale e delle opportunità che ne possono derivare” per la categoria dei periti industriali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Il futuro dell’energia è nello spazio

Il futuro dell’energia è nello spazio

09 Settembre 2022

Al Palazzo dei Congressi di Roman in scena lo Space Innovation Hub, l’industria aerospaziale italiana tra investimenti, applicabilità e formazione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.