Anno: XXV - Numero 132    
Martedì 23 Luglio 2024 ore 13:20
Resta aggiornato:

Home » Fuga dei medici italiani all’estero, è di nuovo emergenza.

Fuga dei medici italiani all’estero, è di nuovo emergenza.

La denuncia dell'Ordine dei Medici di Roma: "Per il 90% sono giovani tra i 35 e i 50 anni".

Fuga dei medici italiani all’estero, è di nuovo emergenza.

“Nei primi tre mesi dell’anno i nostri sportelli hanno rilasciato la documentazione di via a 500 richiedenti. Per il 90% giovani tra i 35 e i 40 anni. Se va avanti così nel 2024 ne perderemo quasi 20 mila a livello nazionale”. L’allarme arriva dal presidente dell’Ordine dei medici (Omceo) di Roma e Lazio, Antonio Magi, sulle pagine del Corriere della Sera. “Dal primo gennaio a oggi come Ordine abbiamo ricevuto 103 richieste – aggiunge –. Siamo già ai due terzi di quelle ricevute nel corso dell’intero anno scorso. E se continua questo trend, nel 2024 ci avvicineremo alle mille domande. Come dargli torto se altrove i medici guadagnano di più, lavorano in condizioni migliori e senza la “minaccia” dei risarcimenti penali?“.

Secondo i dati riportati dal sindacato Sumai, dal 2019 al 2021 sono andati all’estero in 21.397, fra i quali 14.341 specialisti (esclusi quelli partiti per motivi di studio). Un esodo che ha ripreso il trend dopo la pausa legata al Covid.

Israele, Stati Uniti, Germania, Francia, Regno Unito, Svizzera, Belgio, Svezia, Canada e Irlanda: queste le destinazioni preferite.

Fotografia della crisi sanitaria della sanità pubblica italiana, il bando recentemente indetto dalla Regione Campania. Un concorso unico regionale per assumere medici di Pronto Soccorso: su 363 posti solo 62 candidati sono risultati idonei.

Agenzia Giornalistica  Dire

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.