Anno: XXV - Numero 130    
Venerdì 19 Luglio 2024 ore 13:30
Resta aggiornato:

Home » Sostenibilità, a Londra summit dei commercialisti

Sostenibilità, a Londra summit dei commercialisti

Tre giorni di lavori a Londra con la Fondazione dell’Accounting for Sustainability (A4S) creata da Re Carlo.

Sostenibilità, a Londra summit dei commercialisti

Si sono chiusi ieri a Londra i lavori del Summit 2024 dell’Accounting for Sustainability (A4S), la Fondazione creata dall’allora Principe di Galles e ora Re Carlo III d’Inghilterra, che si occupa di sostenibilità, soprattutto dal punto di vista del cambiamento climatico. Tra i rappresentanti degli organismi contabili europei membri dell’Accounting Bodies Network (ABN) invitati a Londra, che rappresentano oltre 2,5 milioni di commercialisti e praticanti in 179 paesi, era presente anche il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti italiani, Elbano de Nuccio.

 Nel corso dell’iniziativa si sono tenute una cerimonia riservata presso la Borsa di Londra e una serie di tavole rotonde nelle quali i professionisti contabili si sono confrontati sulle iniziative introdotte per fronteggiare il cambiamento climatico. A ciò si sono aggiunte le celebrazioni per il 20° anniversario della Fondazione A4S tenutesi presso Kensington Palace dove, nel corso di diverse sessioni di lavoro, gli istituti membri hanno proseguito il confronto sull’impegno della professione in tema di sostenibilità. I professionisti sono stati inoltre ricevuti a St. Jame’s Palace.

 Jessica Fries, Presidentessa esecutiva di A4S, ha affermato che “mentre celebriamo il ventesimo anniversario della nostra Fondazione, siamo orgogliosi dei nostri risultati, ma riconosciamo le immense sfide che ci attendono. Il nostro impegno a sostegno di azioni tangibili e per guidare un cambiamento rapido e sistemico rimane incrollabile. Insieme, dobbiamo continuare a condividere approfondimenti, innovare e collaborare per creare un mondo in cui le pratiche aziendali sostenibili siano la norma, non l’eccezione.”

 Da quando è stata fondata nel 2004 dall’allora Principe di Galles, l’A4S ha svolto un ruolo centrale nella trasformazione del panorama finanziario e contabile con l’istituzione dell’International Integrated Reporting Council, svolgendo un ruolo chiave nella creazione della Task Force on Climate-based Financial Disclosures (TCFD) e per la nascita dell’International Sustainability Standards Board (ISSB) della Fondazione IFRS, che ne è stato incorporato. Tra le attività della Fondazione ci sono anche la produzione di una serie di guide essenziali, la creazione delll’A4S CFO Leadership Network e l’istituzione dell’A4S Academy, nata per conferire ai team finanziari le competenze necessarie per gestire rischi e opportunità ambientali e sociali.

Per il futuro, l’Accounting for Sustainability punta ad accrescere ulteriormente gli sforzi per dare forma ad un mondo in cui il business sostenibile sia “business as usual” e la finanza e la contabilità svolgano un ruolo fondamentale nella costruzione di un’economia positiva, giusta e a zero emissioni nette.

“La nostra partecipazione a questa prestigiosa iniziativa – ha commentato il presidente dei commercialisti italiani, Elbano de Nuccio – è la dimostrazione della centralità della professione italiana in ambito internazionale, frutto di una strategia di intensa interlocuzione internazionale che finalmente sta portando a concreti risultati. Ma è anche la conferma della rilevanza che per il nostro Consiglio nazionale ha assunto in questi anni il tema della sostenibilità, un ambito al quale stiamo dedicando il massimo dell’impegno scientifico e professionale. Confrontarci a tutto campo su queste tematiche da protagonisti con colleghi di tutto il mondo, come sta avvenendo in questi giorni a Londra, ci rafforza nella convinzione che l’impegno per la sostenibilità sia al contempo un dovere per la salvaguardia del pianeta e un’importante opportunità di crescita e sviluppo per la nostra professione. La professione economico-contabile italiana può e deve svolgere in tutto il mondo un ruolo guida per accompagnare le imprese e il sistema economico nella gestione, difficile e complessa ma ormai improcrastinabile, verso la transizione ecologica”.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.