Anno: XXV - Numero 107    
Martedì 18 Giugno 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Sciopero commercialisti, Ordine in campo

Sciopero commercialisti, Ordine in campo

Invito a diffondere informazioni a iscritti sul territorio

Sciopero commercialisti, Ordine in campo

 

Lo sciopero dei commercialisti (promosso dai sindacati Adc, Aidc, Anc, Andoc, Fiddoc, Sic, Unagraco, Ungdcec ed Unico) si avvicina, così il Consiglio nazionale della categoria professionale ha inviato agli Ordini territoriali “le comunicazioni e i modelli di lettera delle organizzazioni sindacali della categoria per aderire allo sciopero di ottobre”. La protesta, si ricorda sul sito dell’Ordine (www.commercialisti.it), “è stata indetta dagli stessi sindacati in seguito alle problematiche emerse con l’introduzione degli Indici di affidabilità fiscale (Isa) e riguarderà la sospensione di alcune attività. Per l’invio dei modelli F24 ci si fermerà dalle ore 24 del 29 settembre alle ore 24 del primo ottobre. La presenza in udienza presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali verrà sospesa dalle ore 24 del 29 settembre alle ore 24 del 7 ottobre”. Le comunicazioni dei sindacati riguardano una lettera da inviare ai colleghi, un facsimile della lettera da inviare ai clienti – dove si spiegano le ragioni della protesta e si elencano le attività interessate dall’astensione – ed un facsimile della dichiarazione di adesione da depositare presso le Commissioni tributarie.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Consulenza del lavoro parte integrante della professione dei commercialisti.

Consulenza del lavoro parte integrante della professione dei commercialisti.

07 Giugno 2024

Il presidente dell’Ungdcec chiarisce che con lo svolgimento della consulenza del lavoro da parte dei dottori commercialisti e degli esperti contabili non sottrae competenze ad altre professioni e non crea alcun danno all’interesse pubblico e ancora meno alla stabilità delle casse di previdenza.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.