Anno: XXV - Numero 130    
Venerdì 19 Luglio 2024 ore 13:30
Resta aggiornato:

Home » G7 2024 IN PUGLIA

G7 2024 IN PUGLIA

Il summit al via oggi a Savelletri affronterà una serie di temi cruciali, dalla guerra in Ucraina, alla crisi in Medio Oriente, dall’Intelligenza artificiale all’immigrazione, fino alle questioni finanziarie.

G7 2024 IN PUGLIA

La Puglia è pronta ad ospitare il G7 2024, che si aprirà domani mattina a Savelletri. Dal 13 al 15 giugno, i leader delle maggiori economie mondiali si riuniranno per discutere una serie di temi cruciali: dalla guerra in Ucraina alla crisi palestinese, dall’Intelligenza artificiale alla tassazione globale, passando per la disabilità, l’immigrazione, la sicurezza economica, le questioni relative al Venezuela, la Libia, l’Indo-Pacifico e il Mar Rosso. Questo sarà il settimo G7 ospitato dall’Italia e il primo in Puglia, con precedenti edizioni tenutesi a Venezia, Napoli, Genova, L’Aquila e Taormina.

I temi principali

La guerra in Ucraina e la crisi palestinese saranno al centro delle discussioni. Ma se l’anno scorso, sotto la presidenza giapponese, l’attenzione era rivolta all’Indo-Pacifico, quest’anno l’Italia ha deciso di concentrarsi su un’area cruciale per i propri interessi nazionali: Mediterraneo e Africa. Come spiegato da fonti italiane, in preparazione al vertice sono stati creati 130 gruppi di lavoro e si sono tenute 21 riunioni ministeriali. La presidenza italiana, hanno riferito le stesse fonti, “ha voluto dare continuità al lavoro svolto dalle precedenti presidenze del G7, in particolar modo da quella giapponese”.

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha confermato la partecipazione del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che interverrà il primo giorno. Atteso anche Papa Francesco che parteciperà alla sessione dedicata all’Intelligenza artificiale il secondo giorno. Saranno presenti anche la presidente della commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel. Inoltre, sono stati invitati i paesi cosiddetti “outreach”: Troika G20 (Brasile, India e Sudafrica), Mauritania, Kenya, Algeria, Giordania, Turchia, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Tunisia, Argentina, ma anche l’Onu con il segretario generale Guterres, la Banca Africana di Sviluppo, l’Ocse, l’Fmi e la Banca mondiale. Questi paesi, tra cui la Tunisia è la sola a non aver ancora confermato la partecipazione, prenderanno parte a una sessione di “outreach” il 14 giugno nel pomeriggio. I  leader del G7 saranno accolti dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 13 giugno sera con una cena ufficiale presso il castello svevo di Brindisi.

Il primo giorno, i leader discuteranno della guerra in Ucraina con Zelensky e a porte chiuse tra di loro. Secondo quanto riferito da fonti italiane verrà affrontato anche il tema degli asset russi congelati per verificare la possibilità di utilizzarli. Si discuteranno anche le proposte di pace di Zelensky, in vista della conferenza per la pace in Svizzera. Quanto alla crisi palestinese, “ci sarà una discussione approfondita, anche sul rischio di una escalation”. Dopo il focus sull’Intelligenza artificiale, verrà affrontato il tema dell’Africa e del Mediterraneo. In particolare,  si parlerà del Piano Mattei e verranno affrontati vari aspetti del tema africano, come clima, ambiente, energia e sicurezza alimentare. Il tema della migrazione sarà discusso per la prima volta in una sessione dedicata di un vertice G7. La presidenza italiana proporrà un approccio basato su tre linee d’azione: affrontare le cause profonde della migrazione, rafforzare la cooperazione internazionale contro i trafficanti di esseri umani e promuovere la migrazione legale.

Questioni finanziarie e globali

In linea con la tradizione del G7 come forum economico, saranno trattate anche questioni finanziarie, con particolare attenzione alla sicurezza economica, al cambiamento climatico, alla transizione energetica e alla protezione dell’ambiente.

Al termine del vertice, verrà adottata una Dichiarazione finale negoziata a livello degli sherpa, insieme a un comunicato sull’evento dedicato alla Partnership for Global Infrastructure and Investment(PGII) e una sintesi dei risultati della sessione di outreach su Africa, Mediterraneo, intelligenza artificiale ed energia.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

URSULA FA IL BIS

URSULA FA IL BIS

19 Luglio 2024

Le proposte contenute nelle linee programmatiche presentate alla plenaria di Strasburgo per ottenere il secondo mandato. Il no di Fratelli d'Italia.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.