Anno: XXI - Numero 194    
Venerdì 25 Ottobre 2020 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » Ordine degli Avvocati, Cassa Forense e Gemelli Molise insieme per la sicurezza dell’Avvocatura

Ordine degli Avvocati, Cassa Forense e Gemelli Molise insieme per la sicurezza dell’Avvocatura

Presentato il progetto di collaborazione avviato tra la Cassa Nazionale Forense, l’Ordine degli Avvocati di Campobasso, Isernia e Larino, e Gemelli Molise orientato a promuovere misure di prevenzione e controllo della Pandemia attraverso un monitoraggio dell’esposizione al Covid-19. L’ospedale effettuerà i test sierologi a tutti gli Avvocati della Regione.

Ordine degli Avvocati, Cassa Forense e Gemelli Molise insieme per la sicurezza dell’Avvocatura

L’iniziativa si pone l’obiettivo di accelerare la fase di riavvio delle attività giudiziarie nei Tribunali e nelle Corti del Paese in piena sicurezza.

Campobasso, 4 settembre 2020. Il progetto “Ripartiamo in Sicurezza”, promosso dalla Cassa Nazionale Forense che ha come obiettivo quello di fornire un intervento immediato e diretto a sostegno della professione, attraverso un monitoraggio dell’esposizione al Covid-19” .

 “Un’iniziativa di rilievo nazionale, in collaborazione con gli Ordini, per essere al fianco dei nostri iscritti” commenta Nunzio Luciano, Presidente Nazionale della Cassa Forense e Avvocato Campobassano “questo ci permetterà di accelerare la fase di riavvio delle attività giudiziarie nei tribunali e nelle corti del nostro Paese”.

Gli Avvocati Molisani rappresentati da Giuseppe De Rubertis, Presidente dell’Ordine di Campobasso e Distrettuale, Oreste Campopiano, Presidente dell’Ordine di Larino e Maurizio Carugno, Presidente dell’Ordine di Isernia, hanno aderito all’iniziativa.

Tutti gli iscritti avranno la possibilità di effettuare test sierologi gratuiti che saranno finanziati dall’Ordine che poi chiederà il rimborso alla Cassa, in base alla convenzione stipulata. Ad eseguire gli esami sarà Gemelli Molise, struttura sanitaria d’eccellenza, di rilievo nazionale e di alta specializzazione. L’ospedale è stato autorizzato ad effettuare i test sierologici lgG e lgM e anticorpi totali (IgG + lgM) basati sulla identificazione di anticorpi specifici per la diagnosi di infezione da SARS-CoV-2, come identificati nella Circolare dell’Istituto superiore di Sanità n. 9774 del 2020.

“Il test verrà eseguito su base volontaria e in caso di esito positivo si dovrà procedere all’esecuzione del tampone naso/orofaringero, in osservanza delle prescrizioni della Regione Molise” commenta Giuseppe De Rubertis, presidente dell’Ordine di Campobasso e Distrettuale, “è necessario effettuare la prenotazione attraverso il nostro sito.  Una volta ricevuto il modulo compilato, comunicheremo il giorno, l’orario ed il luogo in cui verrà eseguito l’esame”, conclude il Presidente.

Il Presidente Luciano ha aggiunto a tutto il rilievo di questo ambito nazionale al fine el c

Gli Iscritti all’Ordine di Campobasso potranno recarsi direttamente presso il Laboratorio di Gemelli Molise, gli appartenenti a quello di Larino avranno la possibilità di rivolgersi al Gemelli Point di Termoli, mentre per gli Avvocati di Isernia verrà allestita una postazione mobile.

“Siamo stati tra i primi ad offrire la possibilità di effettuare il test seriologico, in primis ai nostri dipendenti”,  commenta Celeste Condorelli, Amministratrice Delegata di Gemelli Molise,  “crediamo che sia uno strumento molto utile per contrastare la diffusione della Pandemia, per questo abbiamo accettato con piacere di essere al fianco degli Avvocati in questo interessante progetto”, conclude l’AD.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Torre Annunziata, gli avvocati piantano un ulivo per ricordare Ebru Timtik

Torre Annunziata, gli avvocati piantano un ulivo per ricordare Ebru Timtik

25 Settembre 2020

Un ulivo per ricordare il sacrificio di Ebru Timtik, l'avvocatessa turca impegnata nella difesa dei diritti umani, arrestata perché accusata di fare parte di un gruppo considerato terrorista e morta dopo 238 giorni di sciopero della fame attuato per chiedere un processo equo.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.