Anno: XXV - Numero 28    
Venerdì 23 Febbraio 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Bonafede a Cnf, avvocato in Costituzione

Bonafede a Cnf, avvocato in Costituzione

Mascherin, 'soddisfatti recepimento molte nostre osservazioni'

Bonafede a Cnf, avvocato in Costituzione

L’inserimento dell’avvocato in Costituzione è una svolta “fondamentale”, per sancire l’importanza del ruolo degli avvocati come “pilastro per il diritto alla difesa e della tutela dei diritti dei cittadini”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede che ieri pomeriggio ha incontrato presidente del Consiglio nazionale forense (Cnf) Andrea Mascherin e ai nuovi consiglieri, riuniti nella prima seduta giurisdizionale presso il ministero della Giustizia. Lo si legge in una nota dell’Ordine degli avvocati. “Come avvocatura siamo impegnati a condividere con il ministro Bonafede un percorso di costante confronto sui temi della giustizia – ha dichiarato Mascherin – con esiti importanti, in particolare il sostegno avuto per il nostro progetto di inserimento del ruolo dell’avvocato in Costituzione, il cui disegno di legge è ora assegnato alla commissione Affari Costituzionali del Senato. Siamo soddisfatti del recepimento di molte delle osservazioni svolte dalle componenti dell’avvocatura sulle modifiche al processo civile e penale, così come sul fatto che stia per approdare al Consiglio dei ministri la riforma del patrocinio a spese dello Stato, che verrà esteso alla negoziazione assistita, come annunciato dallo stesso ministro, così come per noi è fondamentale portare avanti con il governo una rivisitazione della norma sull’equo compenso, al fine da garantirne il rispetto da parte di tutti, compresa la Pubblica amministrazione”, si chiude la nota del Cnf.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Il Cnf scommette sulla formazione

Il Cnf scommette sulla formazione

23 Febbraio 2024

Il coordinatore di Lab Giovani, Antonello Talerico: «I colleghi saranno al centro. Tutte le attività dei gruppi di lavoro dovranno avere una ricaduta positiva per la nostra professione».

Omicidio sul lavoro? È pleonastico

Omicidio sul lavoro? È pleonastico

23 Febbraio 2024

Per il segretario generale dell'Associazione nazionale forense, Giampaolo Di Marco, "basterebbe pensare a un'aggravante specifica". E il punto di partenza deve essere la prevenzione.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.