Anno: XXV - Numero 132    
Martedì 23 Luglio 2024 ore 13:20
Resta aggiornato:

Home » Soddisfazione per più patrimonio e più Italia.

Soddisfazione per più patrimonio e più Italia.

Apprezzamento dal mondo delle Casse di previdenza per i risultati contenuti nell’ultimo rapporto Covip presentato ieri a Roma

Soddisfazione per più patrimonio e più Italia.

“Accogliamo con soddisfazione la rilevazione che certifica il consistente aumento del patrimonio degli enti di previdenza di primo pilastro – ha dichiarato il presidente dell’Adepp e dell’Enpam, Alberto Oliveti -. La Covip ci dice infatti che a fine 2023 il patrimonio complessivo, a valore di mercato, risulta salito a 114,3 miliardi di euro, dai 103,8 miliardi dell’anno precedente”.

“Oltre alla crescita in termini assoluti delle risorse accantonate a garanzia delle pensioni dei professionisti – continua Oliveti – ci fa piacere notare che sia aumentata anche la proporzione, già molto elevata, di investimenti nell’economia italiana, che secondo i dati Covip, ammontano complessivamente a 44 miliardi di euro, pari al 38,5 per cento delle attività totali. Cioè, un aumento di quasi tre punti percentuali in un anno”.

“Per quanto riguarda il focus del rapporto, concentrato naturalmente sui fondi pensione di secondo pilastro, particolare apprezzamento va all’analisi della presidente facente funzioni della Covip, Francesca Balzani, sulle sfide della demografia e sulle possibili prospettive evolutive della previdenza complementare”, ha aggiunto il presidente dell’Adepp.

Adepp

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.