Anno: XXV - Numero 69    
Lunedì 22 Aprile 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » La politica tallone d’Achille del Ssn

La politica tallone d’Achille del Ssn

Snami esprime profonda preoccupazione riguardo le parole del Ministro della Salute che individua nel territorio il punto debole del sistema durante la pandemia.

La politica tallone d’Achille del Ssn

Il Presidente Angelo Testa: “Pretendiamo rispetto ed il riconoscimento del valore fondamentale della sanità territoriale, che ha rappresentato e continua a rappresentare un baluardo essenziale per la salute pubblica, soprattutto in momenti critici come quelli vissuti durante il COVID-19.

Durante il periodo più acuto della crisi sanitaria, il personale e le strutture della medicina territoriale hanno operato in condizioni estreme, senza adeguati dispositivi di protezione, fronteggiando un numero tragico di decessi. Questo

La politica tallone d’Achille del Ssn

sacrificio, compiuto in assenza di un supporto efficiente da parte della politica, merita di essere riconosciuto e valorizzato, non minimizzato o peggio ignorato.

La medicina territoriale colma le lacune di una politica sanitaria che non riesce ancora a garantire tempestività nell’accesso a diagnosi e visite specialistiche. La lentezza e l’inefficienza nell’erogazione di questi servizi essenziali costringono i cittadini a rivolgersi ai pronto soccorso per necessità che dovrebbero essere gestite al di fuori delle strutture di emergenza, con un conseguente sovraccarico di questi servizi e un uso improprio delle risorse.”

Continua Matteo Picerna, Vice Segretario Nazionale, chiedendo al ministero i dati degli accessi in PS: “In questo contesto, la questione dei codici bianchi e della loro incidenza sul sistema di accesso al pronto soccorso diventa emblematica della necessità di una riflessione più ampia sull’efficienza e l’equità del nostro sistema sanitario. Invitiamo il Ministro a fornire i numeri sull’accesso al pronto soccorso nel 2023, in particolare riguardo ai casi in cui i cittadini, classificati come codici bianchi, hanno poi pagato il relativo ticket.”

Conclude il leader SNAMI: “Mentre sosteniamo la necessità di un rinnovamento del sistema sanitario italiano, chiediamo che tale processo valorizzi tutti gli attori coinvolti e che rispetti e riconosca il contributo inestimabile della medicina territoriale. Solo attraverso un dialogo costruttivo e non cercando capri espiatori, sarà possibile realizzare un sistema sanitario più efficace, equo e resiliente.”

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Cassa Forense e la morosità incolpevole

Cassa Forense e la morosità incolpevole

22 Aprile 2024

«Il Consiglio di Amministrazione sulla scorta della ripartizione dei fondi dell’assistenza ha approvato, per l’anno 2024, n. 15 bandi, in continuità con le iniziative degli anni precedenti.

Rai, censura e regime

Rai, censura e regime

22 Aprile 2024

Si infiamma la diatriba sulla informazione di Stato, la Rai, che oggi alcuni ritengono essere di regime, ma che, quando questi alcuni erano loro al governo, non ritenevano le fosse, pur attuando grossomodo gli stessi metodi di gestione.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.