Anno: XXV - Numero 30    
Martedì 27 Febbraio 2024 ore 13:15
Resta aggiornato:

Home » Osservatorio Oice/Informatel sulle gare pubbliche di ingegneria e architettura Primo semestre 2019 contrastato per la progettazione: +21,3% in valore ma -12,4% in numero

Osservatorio Oice/Informatel sulle gare pubbliche di ingegneria e architettura Primo semestre 2019 contrastato per la progettazione: +21,3% in valore ma -12,4% in numero

A giugno il valore della progettazione scende del 43,3% su giugno 2018

Osservatorio Oice/Informatel sulle gare pubbliche di ingegneria e architettura Primo semestre 2019 contrastato per la progettazione: +21,3% in valore ma -12,4% in numero

Forte calo del valore del mercato della progettazione a giugno: infatti nel mese sono state bandite 247 gare (di cui 49 sopra soglia), con un valore di 37,6 milioni di euro (28,9 sopra soglia); rispetto al precedente mese di maggio il numero cala dello 0,8% e il valore scende del 31,3%.  I dati del primo semestre 2019, sempre per la sola progettazione, mostrano il valore ancora in crescita: le gare sono state 1.360 (341 soprasoglia) per un valore di 326,8 milioni di euro (276,8 sopra soglia), il valore cresce del 21,3%, ma il numero cala del 12,4%.  Secondo l’aggiornamento al 30 giugno dell’Osservatorio OICE-Informatel, il mercato di tutti i servizi di ingegneria e architettura nei primi sei mesi del 2019 mostra la crescita del valore: sono state infatti bandite 2.655 gare (571 sopra soglia) per un importo complessivo di 640,9 milioni di euro (497,4 sopra soglia) che, confrontati con i primi sei mesi del 2018, mostrano un calo del 4,0% nel numero (positivo a +21,2% il sopra soglia) ma una crescita del 27,6% nel valore (+36,3% sopra soglia). I dati semestrali potrebbero sembrare rassicuranti – ha dichiarato Gabriele Scicolone, Presidente Oice – a leggere il valore dei servizi di progettazione che è in crescita, ma non bisogna sottovalutare il fenomeno della rarefazione delle gare di piccolo importo, sotto soglia, che calano con percentuali a due cifre e rischiano di appesantire il mercato in un momento in cui sarebbe necessario il massimo slancio, anche in funzione di traino dell’economia nazionale. Noi siamo pronti a fare la nostra parte, come sempre, fornendo il nostro contributo di esperienza per il buon funzionamento delle regole e per dare ancora più vigore al rilancio del settore. Le gare per tutti i servizi di ingegneria e architettura rilevate nel mese di giugno sono in calo, infatti le gare pubblicate sono state 491 (101 sopra soglia) con un valore di 95,4 milioni di euro (69,9 sopra soglia). Le gare italiane pubblicate sulla gazzetta comunitaria sono passate dalle 471 unità dei primi sei mesi del 2018, alle 571 del mese appena trascorso, con un incremento del 21,2%. Nell’insieme dei paesi dell’Unione Europea il numero dei bandi presenta, nello stesso periodo, una crescita del 14,6%. L’incidenza del nostro Paese continua ad attestarsi su un modesto 3,5%, un dato di gran lunga inferiore rispetto a quello di paesi di paragonabile rilevanza economica: Germania 25,8%, Francia 24,0%, Polonia 11,9%, Svezia 4,7%, Spagna 4,1%. Nei primi sei mesi del 2019 l’andamento delle gare miste, cioè di progettazione e costruzione insieme (appalti integrati, project financing, concessioni di realizzazione e gestione) ha raggiunto i 3.159,8 milioni di euro, con 313 bandi. Gli appalti integrati da soli sono 76 per 624,9 milioni di euro, nel primo semestre 2018 erano stati 90 in numero per un valore di 2.260,7 milioni di euro, il valore dei servizi di ingegneria compreso in questi bandi è stimabile in 11,8 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.