Anno: XXI - Numero 244    
Venerdì 4 Dicembre 2020 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » La gestione delle assenze del lavoratore per Covid-19

La gestione delle assenze del lavoratore per Covid-19

L'approfondimento della Fondazione Studi si aggiunge al corso gratuito realizzato con l'Enpacl: La gestione dello studio professionale

La gestione delle assenze del lavoratore per Covid-19

In questi ultimi mesi, coincidenti con l’emergenza sanitaria epidemiologica da Covid-19, le problematiche che i datori di lavoro hanno dovuto trattare sono state molteplici. In particolare, grande rilevanza ha assunto la gestione dei dipendenti presenti in azienda che manifestano sintomi ovvero potenzialmente contagiati a seguito di un contatto personale. La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, con l’approfondimento del 16 novembre 2020, riassume le principali casistiche con cui si stanno confrontando in questo periodo imprese e lavoratori e, a seconda dei casi citati, illustra gli oneri in capo alle une e agli altri. Il documento rappresenta un ulteriore strumento a disposizione della Categoria, oltre al corso gratuito “La gestione dello studio professionale 4.0: un nuovo modello organizzativo dopo il Covid-19”, che approfondisce con maggiori dettagli queste situazioni. Il corso è organizzato dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro in collaborazione con l’Enpacl e può essere seguito scegliendo data e orario preferiti. Scopri il calendario e iscriviti subito, i posti sono già in esaurimento.

Leggi l’approfondimento

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Giornata della Disabilità: Accessibilità, le proposte degli Architetti

Giornata della Disabilità: Accessibilità, le proposte degli Architetti

03 Dicembre 2020

“Il tema dell’accessibilità ci vede impegnati da tempo per fornire un contributo alle politiche nazionali e internazionali anche a partire dal recente recepimento delle nostre proposte all’interno del disegno di legge nazionale che disciplinerà il settore delle costruzioni”.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.