Anno: XXIII - Numero 113    
Lunedì 4 Luglio 2022 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Bonus tende da sole 2022: requisiti, sconto in fattura e quando scade

Bonus tende da sole 2022: requisiti, sconto in fattura e quando scade

Il bonus tende da sole è confermato anche per il 2022.

Bonus tende da sole 2022: requisiti, sconto in fattura e quando scade

Scopriamo tutto quello che c’è da sapere per ottenerlo con lo sconto in fattura o con la detrazione in dichiarazione dei redditi, quali sono i requisiti necessari per fare domanda e quando scade.

Il bonus tende da sole 2022 consiste, tecnicamente, in una detrazione del 50% (tramite ecobonus) delle spese totali sostenute per l’acquisto e la messa in posa di schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti.

Per beneficiare del bonus tende da sole 2022 bisogna soddisfare alcuni requisiti, stabiliti direttamente dall’Enea. La detrazione fiscale, infatti, è rivolta ai contribuenti che sostengono le spese di riqualificazione energetica, i quali devono anche risultare proprietari di singole unità immobiliari residenziali (ma la domanda può essere fatta anche dal coniuge e dai parenti entro il terzo grado) o di parti comuni di edifici residenziali (condomini).

Si può usufruire del bonus tende da sole, come già accennato, sia con la detrazione Irpef scaglionata in 10 annualità tramite la dichiarazione dei redditi, che tramite lo sconto in fattura con cessione del credito d’imposta per il bonus.

Sono agevolabili tramite il bonus tende da sole, oltre all’acquisto degli oscuranti e la manodopera per l’installazione, anche gli interventi per eliminare sistemi già esistenti e la parcella del professionista incaricato per seguire la pratica Enea.

Le tende devono essere stabili, dotate di un sistema che non permetta di smontarle e rimontarle all’occasione, e devono schermare una vetrata. Si ha diritto all’agevolazione solo con nuove installazioni o con sostituzioni totali che garantiscano un efficientamento energetico. Sono dunque escluse le sostituzioni dei componenti del sistema, il telo e l’automatizzazione della tenda, così come le riparazioni.

Si può ottenere il bonus tende da sole tramite il superbonus 110%? In realtà è possibile, ma soltanto se l’intervento è vincolato a lavori “trainanti” come:

  • lavori d’isolamento termico;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione;
  • lavori per la riduzione del rischio sismico.

Per ottenere il bonus tende da sole 2022, a prescindere che si opti per l’ecobonus o il superbonus 110, è necessario effettuare le spese tramite metodi di pagamento tracciabili, utilizzando carte di credito o debito, o bonifici bancari o postali. I pagamenti vanno conservati e allegati a una stampa originale della scheda descrittiva dell’intervento riportante il codice CPID assegnato dal sito Enea, firmata dal soggetto beneficiario.

Per ottenere il bonus tende da sole è necessario che un tecnico abilitato rediga l’asseverazione per certificare il rispetto dei requisiti, che si aggiunge alle schede tecniche dei componenti a marcatura Ce e alle attestazioni di prestazione per il fattore di trasmissione solare totale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.