Anno: XX - Numero 152    
Mercoledì 18 Settembre 2019 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » Tribunale di Trento, un armadio rotto blocca i processi

Tribunale di Trento, un armadio rotto blocca i processi

Il problema è stato già segnalato alla Regione che ha la delega in materia di giustizia. All'interno dell'armadio ci sarebbero oltre 2 mila fascicoli.

Tribunale di Trento, un armadio rotto blocca i processi

Giustizia civile bloccata a causa di un armadio automatico rotto a fine marzo e che fino ad oggi nessuno ha sistemato. Sta accadendo al tribunale di Trento nella cancelleria civile dove circa duemila fascicoli sono pressoché inaccessibili causando il blocco dei processi e il rinvio delle udienze. Il guasto è stato segnalato immediatamente agli uffici della Regione che ha la delega in materia di giustizia ed è stato anche sollevato con un’interrogazione depositata dalla consigliera provinciale di Futura, Lucia Coppola. “L’armadio – spiega la consigliera – grande 8-10 metri circa, contiene un grandissimo numero di fascicoli la cui estrazione e consultazione sono essenziali al fine dello svolgimento delle udienze stesse. Questo inconveniente quindi comporta uno slittamento delle udienze allungando così i già tristemente noti ‘lunghi tempi della giustizia’”. Le sollecitazioni fatte agli uffici della Regione fino ad oggi non sembrano aver ottenuto alcun risultato. Lucia Coppola chiede “come sia possibile che non si sia provveduto a risolvere celermente le problematiche dopo le richieste di intervento giunte in Regione”.

Fonte. Il Dolomiti.it

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.