Anno: XXV - Numero 132    
Martedì 23 Luglio 2024 ore 13:20
Resta aggiornato:

Home » Investimenti sostenibili 4.0: Agevolazioni alla transizione digitale e alla sostenibilità ambientale

Investimenti sostenibili 4.0: Agevolazioni alla transizione digitale e alla sostenibilità ambientale

È un piano di aiuti per sostenere nuovi investimenti aziendali innovativi e sostenibili su tutto il territorio nazionale.

Investimenti sostenibili 4.0: Agevolazioni alla transizione digitale e alla sostenibilità ambientale

L’obiettivo è favorire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa, per superare la contrazione indotta dall’emergenza Covid e orientare la ripresa degli investimenti verso aree strategiche per la competitività e la crescita sostenibile del sistema economico.

Decretato dal Ministro dello sviluppo economico il 10 febbraio 2022, rende concreti gli obiettivi di sviluppo perseguiti nell’ambito del Programma Nazionale “Ricerca, Innovazione e Competitività per la transizione verde e digitale” FEDER 2021-2027.

Investimenti sostenibili: cosa prevede la misura?

La misura prevede la concessione ed erogazione di agevolazioni a favore di programmi d’investimento proposti da micro, piccole e medie imprese che rispettino gli attuali principi di tutela ambientale e ad alto contenuto tecnologico, coerenti con il piano Transizione 4.0, con priorità per coloro che possono offrire un particolare contributo agli obiettivi di sostenibilità definiti dall’Unione Europea, come:  favorire la transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare e migliorare la sostenibilità energetica dell’azienda.

A chi si rivolge?

Le agevolazioni sono concesse alle micro, piccole e medie imprese che al momento di presentazione della domanda devono contare con i seguenti requisiti:

  • Essere debitamente costituita, iscritta e “attiva” nel registro delle imprese.
  • Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non trovarsi in liquidazione volontaria e non essere sottoposto a procedure concorsuali.
  • Non trovarsi già in crisi al 31 dicembre 2019, fatte salve le deroghe previste per le micro e piccole imprese dalla disciplina in materia di aiuti di riferimento.
  • Aver presentato, nel caso d’imprese individuali e società di persone, almeno due dichiarazioni dei redditi.
  • Rispettare le vigenti disposizioni in materia urbanistica ed edilizia, del lavoro, antinfortunistica e di tutela dell’ambiente e adempiere agli obblighi fiscali.
  • Aver restituito somme dovute a seguito di provvedimenti di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero.
  • Non aver effettuato, nei due anni antecedenti la presentazione della domanda, un trasferimento presso l’unità produttiva oggetto dell’investimento.
  • Non trovarsi in una delle situazioni di esclusione previste dall’art. 5, comma 2, del DM 10 febbraio 2022.

Investimenti sostenibili: spese ammissibili.

Spese strettamente funzionali all’esecuzione dei programmi d’investimento di cui all’articolo 6 del DM 15 maggio 2023, relativi all’acquisto di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali, come definite dagli articoli 2423 e seguenti del codice civile, che si riferiscono a:

  • Macchinari, impianti e attrezzature
  • Opere murarie, nel limite del 40% del totale dei costi ammissibili
  • Programmi informatici e licenze relativi all’uso dei beni materiali di cui alla lettera a)
  • Acquisizione di certificazioni ambientali.

La misura ammette anche le spese per i servizi di consulenza.

  • Spese per servizi di consulenza specialistica avanzata relativi all’applicazione di una o più delle tecnologie abilitanti di cui all’allegato 1 del DM 15 maggio 2023 nei limiti del 5% dell’importo delle spese ammissibili relative ai beni di cui alla sezione 1, lettere a) e c) del citato decreto
  • Spese relative a servizi di consulenza finalizzati alla definizione della diagnosi energetica ai sensi del Decreto Legislativo 4 luglio 2014, n. 102 relativo all’unità produttiva oggetto di interventi di efficienza energetica nei limiti del 3% dell’importo complessivo delle spese ammissibili per i soli programmi di cui all’articolo 6, comma 2, lettera b) del decreto ministeriale 15 maggio 2023.

 

https://www.professioniteam.it/investimenti-sostenibili-4-0-agevolazioni-transizione-digitale-sostenibilita-ambientale/

Redazione Stragroup. S.p.a

 

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Renzi indica la via: «Noi a sinistra»

Renzi indica la via: «Noi a sinistra»

23 Luglio 2024

Il leader di Iv: «Il campo largo unica alternativa a lustri di governo Meloni» Caccia al riposizionamento: lo spazio al centro si riduce ma c’è chi non ci sta: Marattin si sfila, Calenda lo attacca.

Welfare, Ebipro apre alle co.co.co.

Welfare, Ebipro apre alle co.co.co.

22 Luglio 2024

Con il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro degli studi professionali, sottoscritto lo scorso 16 febbraio, le parti sociali hanno definitivamente esteso le tutele anche alle collaborazioni coordinate e continuative.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.