Anno: XXV - Numero 57    
Venerdì 19 Aprile 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Danni erariali per almeno 1,8 milioni di euro negli illeciti nel Pnnr

Danni erariali per almeno 1,8 milioni di euro negli illeciti nel Pnnr

La Corte dei conti denuncia le condotte illecite negli interventi Pnrr

Danni erariali per almeno 1,8 milioni di euro negli illeciti nel Pnnr

In merito al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), “nonostante l’ingente ammontare di risorse messe a disposizione, è stato registrato un modesto progresso nel loro utilizzo, nonostante sia stato constatato uno stadio sufficientemente avanzato nell’assegnazione delle medesime ai soggetti attuatori, pari a circa 142 miliardi di euro, cioè a oltre il 70% delle risorse del PNRR. Secondo i dati più recenti raccolti dall’Ufficio Parlamentare di Bilancio, basati sulle informazioni contenute nella piattaforma ReGIS al 26 novembre 2023, risultavano spesi 28,1 miliardi di euro (circa il 14,7% del totale delle risorse europee del PNRR), mentre restano da spendere 138,2 miliardi di euro per conseguire tutti i target previsti”.

Lo riporta la Corte dei conti nella Relazione della Procura generale per l’inaugurazione dell’anno giudiziario 2024.

“Alcune delle fattispecie illecite riguardanti l’indebito o il mancato utilizzo delle risorse UE possono, evidentemente, presentarsi anche in relazione agli illeciti che si verificano nell’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e, quindi, possono costituire utile e valido elemento di riferimento nei procedimenti di verifica e controllo delle concrete modalità di utilizzo dei fondi pubblici del Piano”, si legge nella suddetta Relazione.

Build news

Le condotte illecite

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Le nuove frontiere del welfare aziendale

Le nuove frontiere del welfare aziendale

18 Aprile 2024

Nell’approfondimento della Fondazione Studi l’analisi delle recenti novità normative e di prassi legate anche a fringe benefit e premi di risultato.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.