Anno: XXV - Numero 130    
Venerdì 19 Luglio 2024 ore 13:30
Resta aggiornato:

Home » Un perito industriale nel Consiglio di Indirizzo della Fondazione Scuola Universitaria per le Professioni Tecniche – Emilia-Romagna.

Un perito industriale nel Consiglio di Indirizzo della Fondazione Scuola Universitaria per le Professioni Tecniche – Emilia-Romagna.

Il Presidente del Consiglio Nazionale dei periti industriali, Giovanni Esposito, esprime un ringraziamento per la condivisione dell’elezione e per il supporto e la collaborazione del Presidente della Fondazione, Lorenzo Marconi nell’elezione di Stefano Cervi.

Un perito industriale nel Consiglio di Indirizzo della Fondazione Scuola Universitaria per le Professioni Tecniche – Emilia-Romagna.

“Auguri di buon lavoro a Stefano Cervi, perito industriale di Reggio Emilia, neoeletto nel Consiglio di Indirizzo della Fondazione Scuola Universitaria per le Professioni Tecniche – Emilia Romagna, con il voto unanime dei rappresentanti di agrotecnici, periti agrari, periti industriali e CNA”. Il Presidente del Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati, Giovanni Esposito, esprime un ringraziamento per la condivisione dell’elezione e per il supporto e la collaborazione del Presidente della Fondazione, prof. Lorenzo Marconi, e della direttrice dott.ssa Angela Negrini.

“La Fondazione Super – ricorda Esposito – svolge un ruolo fondamentale nel processo di revisione del sistema formativo e di abilitazione all’esercizio delle professioni su cui il CNPI sta investendo molto. Va creato un nuovo paradigma dei rapporti tra mondo accademico e lavorativo, un’equazione che riesca a riesca a tenere insieme Università, professioni, imprese ed enti. La Fondazione rappresenta il perfetto trait d’union tra i vari anelli della filiera, aiutando lo studente ad acquisire il bagaglio di conoscenze ed esperienze necessario a rispondere alle esigenze del mercato. Ciò che serve per rendere realmente efficace la formazione accademica e contribuire all’incremento del numero di laureati in Italia. Un modello di riferimento per tutto il Paese”, conclude Esposito.

Agenzia Giornalistica Dire

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.