Anno: XXIV - Numero 88    
Mercoledì 31 Maggio 2023 ore 14:00
Resta aggiornato:

Home » A Bologna un incontro dei Notai dedicato agli enti del terzo settore

A Bologna un incontro dei Notai dedicato agli enti del terzo settore

Dalle ore 14.30 in piazzetta Prendiparte interventi di notai, docenti universitari e altri professionisti per fare chiarezza sulle novità della normativa degli enti no profit

A Bologna un incontro dei Notai dedicato agli enti del terzo settore

A oggi, gli Enti del Terzo Settore regolarmente iscritti al Registro Unico Nazionale nella città metropolitana di Bologna sono 2.182. Gli Enti del Terzo Settore (ETS) sono organizzazioni costituite come Associazione, Comitato, Fondazione o impresa che, perseguendo finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, si caratterizzano per lo svolgimento in esclusiva o in via principale di una o più attività di interesse generale e per l’assenza di scopo di lucro. Sono regolamentati dal Codice del Terzo Settore che definisce anche l’elenco delle attività di interesse generale, lo svolgimento di attività diverse e le modalità di iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS).

A tal proposito, venerdì 24 marzo, dalle ore 14.30, in piazzetta Prendiparte a Bologna, si svolgerà Il Notariato per il sociale: enti del Terzo Settore. Disciplina e pubblicità, un incontro a partecipazione gratuita e aperto a tutta la cittadinanza, promosso dal Consiglio Notarile di Bologna.

 A moderare il pomeriggio, introdotto dai saluti del Presidente dei notai felsinei Alberto Valeriani, sarà Giuseppe Musolino, docente all’Università di Bologna. Il primo intervento sarà quello del notaio Rosalia Scuderi, che tratterà il tema degli enti tra Codice Civile e Codice del Terzo Settore; a esaminare atti, statuti e ruolo del notaio, sia dal punto di vista tecnico che deontologico, sarà invece Andrea Fusaro, notaio e professore presso l’Università di Genova, seguito dalla relazione di Maria Costanza, docente presso l’Università di Pavia, che illustrerà la nuova disciplina degli enti del Terzo Settore e i limiti interni degli statuti. Sarà poi il notaio Marco Maltoni a parlare delle Fondazioni di partecipazione, mentre dello scopo non lucrativo degli enti si occuperà invece Maria Novella Bugetti dell’Università di Ferrara. Le differenze tra il nuovo Registro Unico Nazionale del Terzo Settore e i registri precedenti saranno evidenziate dagli interventi di Cinzia Ioppi e Marco Ferri, responsabili della gestione R.U.N.T.S. Emilia-Romagna. A porre domande ai relatori saranno i notai Rita Merone e Maria Adelaide Amati Marchionni, mentre, a chiudere gli interventi, illustrando le modalità di acquisizione di Ente del Terzo Settore, con le relative valutazioni di convenienza fiscale, sarà il Dottore commercialista Luigi Turrini.

 Ai notai partecipanti saranno riconosciuti 4 crediti in materia di deontologia.

 Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.consiglionotarilebologna.it e la pagina Facebook Notai dell’Emilia-Romagna.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.