Anno: XXV - Numero 86    
Venerdì 17 Maggio 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » “InformaClienti”: le novità normative e di prassi di ottobre

“InformaClienti”: le novità normative e di prassi di ottobre

Nel documento della Fondazione Studi trovano spazio, tra gli altri, le novità su riforma del processo civile, le modifiche al congedo di paternità

“InformaClienti”: le novità normative e di prassi di ottobre

 

 

La riforma del processo civile apre l’”InformaClienti” di ottobre 2022. È stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 243 del 17 ottobre 2022, il D.Lgs. n. 149/2022 di “attuazione della legge 26 novembre 2021, n. 206″, che reca delega al Governo per l’efficienza del processo civile e per la revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie e misure urgenti di razionalizzazione dei procedimenti in materia di diritti delle persone e delle famiglie nonché in materia di esecuzione forzata. In primo piano nel documento redatto dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro anche il decreto direttoriale 4 agosto 2022 del Ministero dello Sviluppo Economico (pubblicato sulla G.U. n. 251 del 25 ottobre 2022) che dispone termini e modalità per la presentazione, da parte delle imprese, delle istanze di rimborso di spese e investimenti sostenuti a valere sul buono fiere. La sezione Inps si apre, invece, con la possibilità, esplicitata nel messaggio n. 3649/2022, di concedere anche il mese di ottobre per regolarizzare gli arretrati delle nuove aliquote contributive 2022, come richiesto dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro. Ma anche con le indicazioni operative in merito alle modifiche apportate dal D.Lgs. n. 105/2022 in materia di congedo di paternità obbligatorio, congedo parentale e indennità di maternità delle lavoratrici autonome. Dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il differimento al primo dicembre 2022 dei termini per le comunicazioni relative allo smart working e le indicazioni per i fondi di solidarietà bilaterali, che entro il 31 dicembre 2022 dovranno adeguare il loro statuto alla riforma degli ammortizzatori sociali. A seguire, le indicazioni dell’Ispettorato Nazionale del lavoro sulle comunicazioni Unirete; le novità provenienti dall’Inail sul bando Isi 2021; le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per inviare il modello semplificato di autodichiarazione per le imprese che hanno ricevuto aiuti di Stato durante l’emergenza Covid-19.

Consulta il documento

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.