Anno: XX - Numero 190    
Martedì 12 Novembre 2019 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » Confprofessioni e Assocamerestero: Siglato un protocollo di intesa per promuovere l’internazionalizzazione

Confprofessioni e Assocamerestero: Siglato un protocollo di intesa per promuovere l’internazionalizzazione

Creato Desk Confprofessioni presso le Camere di Commercio Italiane all'Estero per fornire orientamento e informazioni per il business all’estero

Confprofessioni e Assocamerestero: Siglato un protocollo di intesa per promuovere l’internazionalizzazione

Il know how dei liberi professionisti per rafforzare la crescita delle imprese italiane sui mercati internazionali, creando nuove opportunità di business per gli studi professionali che vogliono crescere all’estero. È questo l’obiettivo dell’intesa siglata tra Gian Domenico Auricchio, Presidente di Assocamerestero – l’Associazione di cui fanno parte le 79 Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE) e Unioncamere – e Gaetano Stella, Presidente di Confprofessioni – la Confederazione italiana dei liberi professionisti – pronti a collaborare reciprocamente per aprire le frontiere dei mercati internazionali, grazie anche al supporto del Consiglio europeo delle professioni liberali (Ceplis), l’organizzazione europea di rappresentanza dei liberi professionisti europei presieduta da Stella.  Il processo di internazionalizzazione dell’economia italiana passa infatti attraverso la rete delle 79 Camere di Commercio Italiane all’Estero che forniranno strumenti, know how e assistenza mirata per accompagnare e incrementare l’attività dei professionisti italiani in 56 Paesi del mondo.  Il protocollo d’intesa, che ha una durata di tre anni, si articola attraverso lo scambio di informazioni, la partecipazione a eventi istituzionali nei singoli Paesi dell’Unione europea, la divulgazione di iniziative formative per affinare le competenze dei professionisti sulle attività da svolgere sui mercati esteri. I professionisti italiani potranno, inoltre, contare su un Desk Confprofessioni presso le Camere di Commercio Italiane all’Estero che fornirà servizi di informazione e di orientamento sulle opportunità di sviluppo nei singoli Paesi. «La nostra rete camerale all’estero vede questa come una opportunità non solo per aprire le proprie potenzialità di servizio agli associati di Confprofessioni, ma può costituire anche una concreta opportunità per avvalersi di questa rete in qualità di fornitori qualificati per l’ampliamento dell’offerta all’attuale clientela» ha sostenuto Gian Domenico Auricchio, Presidente di Assocamerestero.  «L’internazionalizzazione degli studi professionali è un processo irreversibile e non può essere rallentato della burocrazia comunitaria, che troppo spesso frena le aspettative di crescita professionale soprattutto tra le giovani leve», commenta Gaetano Stella, Presidente di Confprofessioni. «E proprio in questa direzione, l’intesa sottoscritta con l’Associazione delle Camere di Commercio Italiane all’Estero mira a stimolare la mobilità transnazionale per aprire nuovi mercati, dove i nostri professionisti potranno contare sulla rete delle Camere di Commercio Italiane all’Estero per sviluppare relazioni, partnership e collaborazioni e affermare, quindi, la propria attività e le proprie competenze oltre i confini nazionali».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.