Anno: XXV - Numero 107    
Martedì 18 Giugno 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Tax credit per acquisto imballaggi green

Tax credit per acquisto imballaggi green

Si tratta di un credito d’imposta basato sulle risorse di cinque milioni per il 2024 e altri cinque per il 2025.

Tax credit per acquisto imballaggi green

 

Ogni anno vengono premiate le aziende che hanno acquistato prodotti realizzati con materiali provenienti

dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica, oppure che acquistano imballaggi biodegradabili e

compostabili secondo la norma UNI EN 13432.2002, oppure dalla raccolta differenziata di carta e alluminio,

2024 e 2025.

Tax credit: risorse

Il bonus raggiunge un importo massimo annuo di 20.000 euro per beneficiario. Lo stabilisce il decreto 2

aprile 2024, che contiene i Criteri e modalità per l’applicazione e la fruizione del credito dell’imposta, nonché

i requisiti tecnici e le certificazioni idonee ad attestare la natura ecosostenibile dei prodotti e degli

imballaggi secondo alle norme nazionali e nazionali attuali. La normativa comunitaria (Gazzetta Ufficiale

n.117 del 21/05/2024)»

Tax credit: Cosa devo fare per beneficiare del credito?

Per beneficiare del credito dell’;imposta è necessario:

  • Aver acquistato prodotti finiti, realizzati con materiali provenienti dalla raccolta differenziata degli

imballaggi in plastica con riciclo che deve essere pari o superiore al 30%. E imballaggi primari e

secondari biodegradabili e compostabili secondo la norma UNI EN 13432:2002.

Tra questi ultimi rientrano gli imballaggi di carta e cartone, ad esclusione degli imballaggi, carta stampata con inchiostri, carta trattata o spalmata con sostanze chimiche diverse da quelle normalmente utilizzate nell’impasto della carta, e carta accoppiata con altri materiali non biodegradabili e compostabili. Lo stesso vale per i contenitori in legno non impregnati.

  • Possono beneficiare del bonus, inoltre, gli acquisti d’imballaggi primari e secondari provenienti

dalla raccolta differenziata di carta, alluminio e vetro.

Il testo infatti prevede condizioni per accedere all'incentivo come:

  • L’assenza di inchiostri stampati e trattamenti e rivestimenti con sostanze nemmeno utilizzate in

modo massiccio.

Tax credit: Certificazione delle spese

L’effettiva realizzazione delle spese deve essere attestata da apposita certificazione, rilasciata dal

presidente del collegio sindacale, o da professionista equipollente. Gli acquisti come beni di rivendita

effettuati da società commerciali non hanno diritto al credito d'imposta.

Come presentare la richiesta?

Le imprese interessate, accedendo alla piattaforma informatica disponibile sul sito www.minambiente.it,

dovranno presentare apposita richiesta al Ministero della Transizione Ecologica (utilizzando il modulo

allegato al decreto) entro 60 giorni successivi alla data di comunicazione dell’;attivazione della piattaforma stessa nella sezione news del sito del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.

Articolo tratto del sito web di ZeroF24

Redazione: Stragroup Spa

Link: https://bit.ly/3KlhrYx

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Agrisolare: Aiuti alle imprese agricole

Agrisolare: Aiuti alle imprese agricole

18 Giugno 2024

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha consentito di destinare risorse aggiuntive per 850 milioni di euro all'investimento denominato “Parco Agrisolare” (missione 2, componente 1, investimento 2.2),

Transizione energetica: super aiuti all’industria

Transizione energetica: super aiuti all’industria

11 Giugno 2024

Le aziende esposte ad un rischio reale di rilocalizzazione delle emissioni di carbonio potranno presentare richieste di aiuti del Fondo per la transizione energetica nel settore industriale, questo sarà possibile dal 10 giugno al 30 giugno 2024.

Credito d’imposta 4.0: nuovi obblighi

Credito d’imposta 4.0: nuovi obblighi

06 Giugno 2024

Le richieste di compensazione del credito d'imposta 4.0 sui beni devono essere presentate attraverso una nuova funzionalità semplificata tramite la piattaforma disponibile sul sito del GSE (Gestore Servizi Energetici), non più a mezzo pec.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.