Anno: XXI - Numero 165    
Venerdì 7 Agosto 2020 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » «Esclusi dal mondo del lavoro»: gli aspiranti avvocati protestano a Montecitorio

«Esclusi dal mondo del lavoro»: gli aspiranti avvocati protestano a Montecitorio

La protesta di Ligav contro il Governo

«Esclusi dal mondo del lavoro»: gli aspiranti avvocati protestano a Montecitorio

Anche gli aspiranti avvocati, in attesa della correzione delle prove scritte, protestano contro lo stallo che li sta tenendo fuori dal mondo del lavoro. I candidati che hanno partecipato alla sessione 2019 dell’esame di abilitazione, infatti, «non riusciranno ad ottenere l’accesso alla professione nel 2020 e potrebbero dover ripetere l’esame scritto fatto a dicembre». A dirlo i rappresentanti di Ligavv (Libera e Giovane Avvocatura), fra cui  Federica Torta, Riccardo Prisciano e Stefano Bellodi, che denunciano così lo stallo non risolto dal Dl Rilancio.

«Migliaia di giovani laureati – si legge in una nota – rischiano di non entrare nel mondo del lavoro non per masochismo né per le bocciature, ma per la posizione con cui il Governo ha deciso di non compattare le prove scritte in un’unica prova orale da sostenere a distanza online, dopo l’estate, come invece stabilito per le altre professioni, fra cui i commercialisti e  i farmacisti».

Proprio al fine di far valere i diritti degli aspiranti avvocati e di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Togati Csm eletti col sorteggio, c’è già il no della magistratura

Togati Csm eletti col sorteggio, c’è già il no della magistratura

06 Agosto 2020

Nella riforma che sarà discussa oggi in Consiglio dei ministri è stata reinserita in extremis l’estrazione a sorte dei candidati, seppure in versione light. Ma due leader dell’associazionismo giudiziario, Albamonte e Sangermano, bocciano il sistema: «Produrrà solo nuove distorsioni»

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.