Anno: XX - Numero 144    
Venerdì 2 Agosto 2019 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » Basta polemiche a Firenze sulla zona rossa

Basta polemiche a Firenze sulla zona rossa

Fabio Mattei (Anma): non può essere sempre messa in discussione l’indipendenza e autorevolezza della giustizia amministrativa. così si danneggiano le istituzioni

Basta polemiche a Firenze sulla zona rossa

Dopo la recente sentenza del Tar di Firenze sulla cosiddetta zona rossa, ritornano le consuete polemiche che hanno accompagnato altre decisioni della giustizia amministrativa, come quella sull’inceneritore e o sull’aeroporto dela capoluogo toscano. Decisa la presa di posizione dell’Associazione Nazionale Magistrati Amministrativi-Anma che rivendica autonomia, indipendenza e autorevolezza dei giudici. “Chiediamo il rispetto da parte dei poteri dello Stato – sottolinea  il Presidente dell’Anma Fabio Mattei – delle decisioni dei Giudici amministrativi le quali vengono adottate esclusivamente nel rispetto della legge.  Le sentenze si possono criticare proponendo appello ma non con dichiarazioni politiche che gettano ombre su e sospetti imparzialità e sulla terzietà del Tar Toscana e dei magistrati amministrativi che vi operano con professionalità e dedizione. Come già accaduto in un recente  tentativo di delegittimazione del Tar Toscana corredato, peraltro, da evidenti inesattezze, in cui la politica ha espresso giudizi inopportuni, non tecnici e privi di fondamento”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.