Anno: XXI - Numero 215    
Mercoledì 28 Ottobre 2020 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » Autovelox tarato oltre 12 mesi prima dell’accertamento? Multa annullabile

Autovelox tarato oltre 12 mesi prima dell'accertamento? Multa annullabile

Anche in tempi di Covid

Autovelox tarato oltre 12 mesi prima dell'accertamento? Multa annullabile

Il Ministero dell’Interno ha pensato bene di utilizzare la normativa anti-Covid per portare a 15 mesi la validità del certificato annuale di taratura. Si legge infatti nella circolare prot. 3453 del 11/05/2020 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, che la validità dei certificati di taratura “in scadenza entro il 31 luglio 2020 … risulta prorogata per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza”.

Comprendiamo la necessità dello Stato e dei Comuni di far cassa, specialmente in tempi di pandemia, ma ciò non deve mai prevalere sulle garanzie costituzionali dei cittadini.

Se è infatti vero che i decreti legge emessi dal Governo in questi mesi hanno esteso i termini per numerosi adempimenti dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni a causa del lockdown, questa estensione non può certo valere per la taratura degli autovelox! Come molti sanno, la taratura degli autovelox deve essere effettuata periodicamente e comunque almeno ogni dodici mesi. Come spiegato ripetute volte dalla Cassazione, seguendo quando sancito dalla Corte Costituzionale (sent. 113/2015), i controlli periodici sugli autovelox sono necessari non solo per garantirne il corretto funzionamento, ma soprattutto per tutelare i diritti del cittadino a non essere multato per colpa di un apparecchio tarato male. Rinviare i controlli periodici a tutela dell’utente della strada è un po’ come rinviare per legge la data di scadenza dei cibi: non è certo con una legge, o una sua interpretazione interessata, che uno yogurt andato a male diventa commestibile e sicuro.

Pertanto, chi ha ricevuto una sanzione per una violazione asseritamente commessa oltre dodici mesi dalla data di taratura riportata sul verbale, potrà eccome fare ricorso.

Qui come fare:

https://sosonline.aduc.it/modulo/ricorso+al+giudice+pace+contro+multe+al+codice_7418.php

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Bisogna uscire dagli equivoci

Bisogna uscire dagli equivoci

27 Ottobre 2020

Recentemente il DG del Ministero del Lavoro, sia pure rispondendo a un professionista, ha scritto che le Casse di previdenza sono “enti privati”.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.