Anno: XXI - Numero 214/bis    
Martedì 27 Ottobre 2020 ore 19:20
Resta aggiornato:

Home » L’Oice al Tavolo Remind sulla rigenerazione urbana

L'Oice al Tavolo Remind sulla rigenerazione urbana

Scicolone, Migliorare la disciplina sulla rigenerazione urbana, nell’interesse del Paese

L'Oice al Tavolo Remind sulla rigenerazione urbana

L’Oice, l’Associazione che rappresenta le società di ingegneria e architettura, oggi al fianco di Re Mind Filiera Immobiliare presieduta da Paolo Crisafi, per collaborare con il Ministero delle infrastrutture relativamente allo sviluppo delle indicazioni contenute nell’ordine del giorno in materia di rigenerazione urbana votato trasversalmente dal Parlamento con parere favorevole del Governo (nella persona del Sottosegretario al Ministro Infrastrutture e Trasporti Salvatore Margiotta).  Nell’ordine del giorno, presentato dal senatore Nobili di Italia Viva, si chiedeva infatti la correzione dell’art. 10 della legge 120 sull’esclusione delle zone omogenee A, vincolo che di fatto contraddice lo spirito del decreto.

Durante la riunione, alla presenza del sottosegretario del MIT, Salvatore Margiotta, il presidente di Remind Crisafi ha precisato che “a seguito di confronto con i principali esperti pubblici e privati si è costituto un gruppo di lavoro formato dal Consigliere Delegato per i Rapporti con Roma Capitale (e Presidente Oice) Gabriele Scicolone, dal Consigliere delegato alla Manifattura Immobiliare Marco Mari (e Vp Gbc Italia), dal Consigliere Delegato alle Infrastrutture e alla Difesa, Vittorio Colucci, dal Direttore Area Urbanistica Bruno Barel  e dal Consigliere di Presidenza Massimo Santucci”.

 Il Presidente di Oice, Gabriele Scicolone, dal canto suo, ha fatto presente che “sono stati trattati i principali temi della filiera immobiliare al riguardo: le norme su edilizia e urbanistica, quelle su appalti e cantieri, la disciplina sulle infrastrutture di energie rinnovabili e quella su Valutazione Impatto Ambientali e Difesa dell’Ambiente. Siamo molto preoccupati per gli effetti del richiamato art. 10. Ed è proprio a tal fine che è stato realizzato un primo documento di discussione frutto dei confronti tra operatori, istituzioni estere, nazionali e locali, forze politiche di governo e di opposizione, che sarà arricchito alla

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.