Anno: XXV - Numero 107    
Martedì 18 Giugno 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Contratti a termine: confermata proroga per contributo maggiorato

Contratti a termine: confermata proroga per contributo maggiorato

Accolte le richieste del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro

Contratti a termine: confermata proroga per contributo maggiorato

L’Inps con messaggio n. 3447 comunica il rinvio ad ottobre per il versamento dei contributi NASpI arretrati

richieste del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, anche in occasione del tavolo tecnico con l’Inps dello scorso 11 settembre, arriva la comunicazione dell’Istituto che conferma la proroga del termine di versamento della maggiorazione (0,50%) del contributo addizionale NASpI, per i rinnovi dei contratti a tempo determinato e delle somministrazioni a termine effettuati nel periodo compreso tra il 14 luglio 2018 e l’agosto 2019. Nel messaggio n. 3447 del 24 settembre 2019 si legge che il termine di esposizione della suddetta contribuzione, relativa al periodo compreso tra il 14 luglio 2018 (data di entrata in vigore del Decreto Legge n. 87/2018) ed agosto 2019, è prorogato al mese di ottobre 2019. Pertanto, i datori di lavoro, nel flusso di competenza settembre o in quello di competenza ottobre 2019, provvederanno ad esporre, per ogni singolo lavoratore interessato, secondo le modalità operative descritte nella citata circolare n. 121/2019, i valori complessivi relativi ad ognuno dei rinnovi intervenuti nel periodo sopra indicato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

A Lucerna secco no alle condizioni di Putin

A Lucerna secco no alle condizioni di Putin

18 Giugno 2024

In un vertice, quello tenuto a Lucerna con le delegazioni di oltre novanta paesi, che si è concluso con una dichiarazione finale fin troppo scontata, la presa di posizione meno banale è stata probabilmente proprio quella Ucraina.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.