Anno: XXI - Numero 244    
Venerdì 4 Dicembre 2020 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » Sindacato commercialisti, caos 600 euro

Sindacato commercialisti, caos 600 euro

Ungdcec: le Casse erano pronte a pagare, ma sono cambiati i requisiti

Sindacato commercialisti, caos 600 euro

Le Casse di previdenza professionali, “che erano pronte a partire con l’indennità, alla luce delle nuove regole non sono nelle condizioni di poter distinguere i soggetti a cui il ‘Reddito di ultima istanza’ spetta, oppure no”. E, perciò, i pagamenti si sono fermati. Lo denuncia l’Ungdcec (Unione nazionale dei giovani dottori commercialisti), a proposito del sussidio da 600 euro per i professionisti che, nelle ultime ore, ha subito le correzioni del decreto imprese e del decreto Cura Italia (con cui sono stati modificati i requisiti per l’accesso al beneficio, vincolandolo agli iscritti in maniera esclusiva alle Casse private e aprendo alla possibilità che possano presentare l’istanza anche i titolari di pensione, purché non si tratti degli assegni di vecchiaia e di anzianità, ndr).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.