Anno: XX - Numero 92    
Mercoledì 22 Maggio 2019 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » Ingegneri Napoli. Rischio Vesuvio: idee e proposte per lo sviluppo
festival del lavoro 2019

Ingegneri Napoli. Rischio Vesuvio: idee e proposte per lo sviluppo

Confronto domani a Somma Vesuviana

Ingegneri Napoli. Rischio Vesuvio: idee e proposte per lo sviluppo

L’Ordine degli ingegneri di Napoli, presieduto da Edoardo Cosenza, continua a promuovere il dialogo con le amministrazioni comunali dell’area vesuviana per definire programmi di valorizzazione territoriale: se ne parla domani, martedì 14 maggio, nell’Aula del Consiglio comunale di Somma Vesuviana in un seminario dal titolo “Zona Rossa e Zona Gialla: stato dell’arte e proposte per la valorizzazione del territorio”. Aprono i lavori il Sindaco di Somma Vesuviana Salvatore di Sarno, il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, Edoardo Cosenza, Valeria Granata, Assessore all’Urbanistica del Comune di Somma Vesuviana e Raffaele De Rosa, Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli nonché responsabile scientifico dell’incontro, insieme al collega Consigliere Gennaro Annunziata, che modera la tavola rotonda. “Gli ingegneri sono persuasi – spiegano Annunziata e De Rosa – che il Vesuvio, oltre a rappresentare indubbiamente un rischio, sia anche un’opportunità per il rilancio di un’area ricca di bellezze naturali, paesaggistiche, storico-architettoniche. In altre parole, come già ribadito in altre circostanze, il rischio vulcanico non deve impedirci di ragionare in termini di sviluppo locale”.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.