Anno: XXV - Numero 130    
Venerdì 19 Luglio 2024 ore 13:30
Resta aggiornato:

Home » Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto “svuota carceri”

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto “svuota carceri”

Più colloqui telefonici e in presenza, così cambierà la vita dei detenuti

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto “svuota carceri”

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto cosiddetto “svuota carceri”, con “misure urgenti in materia penitenziaria, di giustizia civile e penale e di personale del Ministero della giustizia”. E’ quanto si apprende da fonti di governo. Il decreto carceri approvato dal Cdm “è essenzialmente orientato quella che potremmo chiamare un’umanizzazione carceraria”. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, nella conferenza stampa dopo il Cdm. Secondo il Guardasigilli, si tratta di un “intervento vasto e strutturale frutto di una visione del governo Meloni”. La liberazione anticipata “è una specie di patto con il detenuto” ha detto il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, illustrando le principali misure.  Nel decreto, ha assicurato il Guardasigilli intervenendo in conferenza stampa, “non ci sono sconti automatici di pena. Però bisogna rendere più rapida e più semplice la liberazione anticipata, attraverso una semplificazione della procedura affidata al giudice di sorveglianza”. Nordio si è schierato contro “eventuali indulgenze gratuite” che a suo giudizio “sono foriere di diminuzione dell’autorevolezza dello Stato ma anche dell’aumento di recidive”.

Askanews.

SVUOTA CARCERI

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Una finestra sul Pianeta Giustizia

Una finestra sul Pianeta Giustizia

19 Luglio 2024

Così il Presidente di Cassa Forense, ha definito la Piattaforma Digitale Unificata dell’Avvocatura presentata il 17 a Roma ai tanti rappresentanti della categoria e agli avvocati collegati on line.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.