Anno: XXV - Numero 105    
Giovedì 13 Giugno 2024 ore 13:30
Resta aggiornato:

Home » Rescissione e risoluzione di un contratto: differenze

Rescissione e risoluzione di un contratto: differenze

Le terminologie rescissione e risoluzione di un contratto sono spesso oggetto di confusione, chiariamo le differenze nel diritto contrattuale.

Rescissione e risoluzione di un contratto: differenze

Nel mondo del diritto contrattuale, le terminologie rescissione e risoluzione sono spesso oggetto di confusione, ma rappresentano concetti giuridici ben distinti che possono avere significative ripercussioni legali e finanziarie per le parti coinvolte. In questo articolo, esploreremo le principali differenze tra la rescissione e la risoluzione di un contratto, fornendo chiarezze e esempi pratici per comprendere meglio quando e come ciascuna di queste azioni può essere invocata.

Definizioni preliminari: risoluzione e rescissione

Rescissione di un Contratto: La rescissione è un rimedio legale che annulla un contratto e riporta le parti allo stato in cui si trovavano prima della stipula del contratto. È generalmente invocata quando vi sono vizi del consenso, come l’errore, il dolo o la violenza.

Risoluzione di un Contratto: La risoluzione, invece, si riferisce alla cessazione di un contratto a causa dell’inadempimento di una delle parti o per il verificarsi di un evento che rende impossibile l’adempimento del contratto stesso. La risoluzione libera le parti dagli obblighi futuri ma non annulla gli effetti del contratto retroattivamente. Il contratto può prevedere un clausola risolutiva espressa

Il diritto di recesso dal contratto è l’atto con cui una parte si ritira dal contratto, la cui caratteristica è di avere efficacia ex nunc.

Giuridiche della risoluzione e rescissione del contratto

Cause di rescissione

  1. Errore essenziale: Quando un errore su un punto fondamentale del contratto induce una parte a stipularlo.
  2. Dolo: Qualsiasi atto fraudolento che induce qualcuno a contrarre.
  3. Violenza: Quando la decisione di una delle parti è influenzata da minacce.

Cause di risoluzione

  1. Risoluzione per inadempimento: Manca l’esecuzione delle prestazioni promesse dalla parte inadempiente.
  2. Risoluzione per impossibilità sopravvenuta: Eventi post-contratto che rendono impossibile l’adempimento.

Implicazioni pratiche della rescissione e della risoluzione

Effetti della Rescissione del contratto

La rescissione elimina retroattivamente il contratto, obbligando le parti a restituire quanto ricevuto sotto il regime del contratto stesso. Se una parte ha subito danni, può richiedere un risarcimento.

Effetti della Risoluzione del contratto

La risoluzione pone fine al contratto da quel momento in poi, con lo scioglimento del rapporto contrattuale. Le obbligazioni già maturate rimangono valide, e la parte lesa dall’inadempimento può richiedere il risarcimento per i danni subiti a causa della mancata o inesatta esecuzione del contratto.

Casistica e esempi

Un caso di rescissione

Immaginiamo un contratto di vendita di un immobile in cui l’acquirente scopre che le informazioni fornite dal venditore sulle caratteristiche dell’immobile erano false. In questo caso, l’acquirente potrebbe richiedere la rescissione del contratto per dolo alla controparte dopo la conclusione del contratto, con diritto al risarcimento del danno dalla parte adempiente.

Un caso di risoluzione

Un caso di caso di inadempimento per esempio consideriamo un contratto di appalto in cui il fornitore si impegna a consegnare una partita di materiale entro una certa data, termine essenziale per adempiere, ma non rispetta il termine. L’acquirente, a causa di questo ritardo, subisce perdite economiche e decide di risolvere il contratto per inadempimento.

Comprendere la differenza tra risoluzione e rescissione di un contratto è fondamentale per navigare correttamente le acque talvolta turbolente del diritto civile contrattuale, e capire i casi di scioglimento del contratto e la risoluzione di diritto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Atto notarile sbagliato, cosa fare?

Atto notarile sbagliato, cosa fare?

07 Giugno 2024

Cosa fare quando ci troviamo difronte ad un atto notarile sbagliato che presenta inesattezze o errori e richiede una rettifica?

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.