Anno: XXV - Numero 69    
Lunedì 22 Aprile 2024 ore 13:00
Resta aggiornato:

Home » Da nord a sud, oltre 100 candidati per il premio internazionale carlottaxarchitettura 2024

Da nord a sud, oltre 100 candidati per il premio internazionale carlottaxarchitettura 2024

Domenica 17 marzo a Torino (Auditorium Vivaldi) la Cerimonia di Premiazione: Benedetta Tagliabue presidente di Giuria

Da nord a sud, oltre 100 candidati per il premio internazionale carlottaxarchitettura 2024

Progettazione, restauro, design. Il conto alla rovescia per la cerimonia che riconosce i talenti dell’architettura contemporanea è già iniziato. La quarta edizione del premio internazionale “CarlottaXArchitettura” si terrà a Torino domenica 17 marzo alle ore 9.30 all’Auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale Universitaria

Quest’anno sono oltre 100 i candidati al concorso indetto dal Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori (CNAPPC). Il premio – promosso dall’associazione socioculturale CarlottaX, dall’Ordine e dalla Fondazione degli Architetti PPC della provincia di Catania, dall’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Torino, dal Consiglio Nazionale Architetti PPC, dal Comune di Catania (assessorato alla Cultura) in partnership con AIL Catania (Associazione Italiana Contro Leucemie Linfomi e Mielomi) – è nato a Catania in memoria di Carlotta Reitano e si distingue per l’approccio etico e innovativo come valore aggiunto alla progettazione architettonica contemporanea, che vede coinvolti i professionisti singoli o associati impegnati nella trasformazione, nello sviluppo e nella tutela della cultura del territorio.

Apriranno la cerimonia di premiazione Stefano Lo Russo sindaco di Torino, Enrico Trantino sindaco di Catania (con un videomessaggio) e Massimo Crusi presidente del CNAPPC. I lavori – moderati dalla giornalista Assia La Rosa – vedranno coinvolti nell’introduzione Maria Cristina Milanese (presidente Ordine APPC di Torino), Veronica Leone (presidente Ordine APPC di Catania), Gabriella Gedda (presidente della Fondazione per l’Architettura di Torino) e Eleonora Bonanno (presidente della Fondazione OAPPC di Catania).

Per l’occasione interverrà Alessandro Amaro, presidente dell’associazione socioculturale CarlottaX, per ricordare l’architetto Carlotta Reitano, che da presidente della Fondazione degli Architetti di Catania ha contaminato il mondo accademico, le professioni, l’imprenditoria e la politica, per realizzare opportunità di confronto sui temi dell’architettura contemporanea. Una professionista che durante la sua carriera ha avviato la stagione dei workshop di architettura e ha fortemente puntato sulla valorizzazione delle nuove generazioni. 

Dopo Lilia Cannarella (consigliere CNAPPC), approfondirà i progetti partecipanti Andrea Viganò (Calvi|Ceschia|Viganò Architetti Associati); a seguire l’atteso intervento di Benedetta Tagliabue, architetto di fama mondiale – fondatrice di EMBT Studio di Barcellona – che ha aderito all’iniziativa con enorme entusiasmo. Saranno assegnati: il Premio “Città di Torino” riservato ai progetti presentati dagli iscritti all’Ordine di Torino, il Premio “Città di Catania” riservato ai progetti presentati dagli iscritti all’Ordine di Catania, il Premio CarlottaXArchitetuRaga riservato ai giovani progettisti, le menzioni d’onore e il Primo Premio CarlottaXArchitettura.

La giuria che ha selezionato i vincitori è composta da Benedetta Tagliabue in qualità di presidente di giuria, Andrea Viganò, Lilia Cannarella, Sebastian Carlo Greco, Eleonora Bonanno, Maria Cristina Milanese.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.