Anno: XXV - Numero 62    
Venerdì 12 Aprile 2024 ore 13:15
Resta aggiornato:

Home » Scontare l’assicurazione auto dal modello 730: come si fa?

Scontare l'assicurazione auto dal modello 730: come si fa?

In tanti si chiedono se è possibile scontare l'assicurazione auto dal modello del 730: purtroppo dopo il 2014 non è stato più possibile detrarre l'Rca dalle spese, anche se alcuni costi possono essere invece inseriti nel modello del 730.

Scontare l'assicurazione auto dal modello 730: come si fa?

Secondo la legge è possibile detrarre le spese assicurative dal 730, quindi anche eventuali polizze rischio infortuni: questo significa che potrete detrarre soltanto la polizza rischio infortuni, e nemmeno del tutto. Quella infatti sarà possibile detrarla al 19%, come indicato dall’Agenzia delle Entrate.

Questo significa che se sulla somma totale di quanto pagherete dovete soltanto calcolare la polizza infortuni, di quel valore soltanto il 19% verrà detratto dal resto dei costi che avete sostenuto e guadagni che avete incassato. Per poter fare tutto questo comunque sia l’assicurato che il contraente dovranno coincidere (essere la stessa persona) o al massimo un familiare a carico.

Scendendo infine nel dettaglio, vi ricordiamo che gli unici tre codici che potrete usare per segnalare le polizze infortuni sono:

codice 37 (E8/E12) – polizze rischio non autosufficienza

codice 36 (E8/E12) – polizze rischio morte o invalidità permanente

codice 36 (E8/E12) – polizze vita o infortuni

Infine, il valore massimo che potrete detrarre in questo modo è di 1.291,14 euro per il primo caso, mentre per gli altri due al massimo 530 euro, e in tutti e tre i casi dovrete allegare una copia del pagamento della polizza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Altre Notizie della sezione

Confprofessioni: stabilizzare le agevolazioni fiscali del Superbonus.

Confprofessioni: stabilizzare le agevolazioni fiscali del Superbonus.

12 Aprile 2024

La vicepresidente Alessandrelli in audizione alla Camera sul decreto “Agevolazioni fiscali edilizie” (39/2024): “la ricetta” delle tre “S” per raggiungere gli obiettivi fissati dall’Unione europea con la Direttiva “case green”: semplificazione, sistematicità e stabilizzazione delle misure agevolative.

Archivio sezione

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.