Anno: XXI - Numero 165    
Venerdì 7 Agosto 2020 ore 16:00
Resta aggiornato:

Home » La camera boccia i bonus infermieri

La camera boccia i bonus infermieri

De Palma (Nursing up): Aspettiamo tutti gli infermieri e gli altri operatori sanitari il 4 luglio a Milano per gridare forte che lotteremo fino alla fine per ciò che chiediamo

La camera boccia i bonus infermieri

«Siamo qui a commentare con enorme amarezza l’ennesimo smacco il nuovo misero pasticcio che i partiti di turno al governo hanno messo a segno ai danni degli infermieri e degli altri sanitari italiani nelle ultime ore”: sono le parole di Antonio De Palma, presidente di Nursing up. “È infatti arrivata ieri la notizia – spiega De Palma – della bocciatura dell’emendamento alla Camera a firma di Comaroli (Lega): 23 voti contro e 17 a favore. I ‘signori’ della politica del momento avrebbero dovuto destinare ad infermieri ed altri sanitari impegnati nella lotta al covid un bonus extra che sarebbe stato erogato direttamente dalle regioni; Pd, Italia Viva e Movimento Cinque Stelle, stando ai ben informati, avrebbero votato contro. Non so più davvero cosa dire – aggiunge De Palma – a meno che con un guizzo di coscienza non abbiano bocciato l’emendamento per la vergogna di mettere ancora un volta nella discrezionalità delle singole regioni la patata bollente perché vogliono riconoscerci, invece, gli aumenti di stipendio come molti ci hanno promesso in questi giorni; comincio a chiedermi con un certo timore se le recenti speranze riposte negli esponenti di questi partiti con cui abbiamo cercato un proficuo dialogo troveranno quelle risposte concrete che noi infermieri meritiamo. In questo modo – conclude De Palma – viene svilito ed offeso ogni infermiere italiano indipendentemente dalla sua appartenenza politica o sindacale, è in gioco la nostra dignità professionale; a questo punto una cosa è certa, la rabbia e il malcontento hanno ragion d’essere per crescere e maturare da parte nostra. Aspettiamo tutti gli infermieri e gli altri operatori sanitari il 4 luglio a Milano per gridare forte che lotteremo fino alla fine per ciò che chiediamo, siamo davvero esausti di questo analfabetismo politico”.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e libri inerenti la tua professione.

ISCRIVITI

Notizie Correlate

Commenti


×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.