Anno XIX - Numero 221 - Chiuso in redazione: Venerdi 14 Dicembre 2018 alle ore 16:00 archivio storico

Seguici su:


menu
Questo spazio è riservato alla pubblicazione di articoli di ordini, associazioni o enti. Se vuoi avere anche tu il tuo spazio per scrivere contattaci
aerarium



Pianeta Avvocato
Pianeta Avvocato
Pianeta Avvocato
Avvocati tributaristi. Nel decreto fiscale vecchi vizi che perpetuano la violazione dello Statuto dei diritti del Contribuente

Avvocati tributaristi. Nel decreto fiscale vecchi vizi che perpetuano la violazione dello Statuto dei diritti del Contribuente
Uncat (Unione nazionale delle Camere degli Avvocati tributaristi), pur apprezzando che in sede di conversione del decreto fiscale n.119/2018 recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria, siano state accolte alcune considerazioni critiche in ordine sia alla disciplina della definizione delle liti pendenti che alle dichiarazioni integrative, non può non osservare che la legge di conversione approvata ieri definitivamente dal Parlamento ed in corso di pubblicazione, non solo lascia aperte problematiche che incidono sull’appetibilità della cosiddetta “pace fiscale”, ma contiene vecchi vizi che perpetuano ancora una volta la violazione dello Statuto dei diritti del contribuente. Resta, infatti, intollerabile l’allungamento dei termini di accertamento conseguenti ai processi verbali di constatazione, contrastanti col principio di affidamento e desta preoccupazione l’attribuzione del potere di richiedere misure cautelari agli organi della Guardia di Finanza, la cui istanza è rimessa, ma solo a posteriori, al vaglio critico dell’Agenzia delle Entrate, legislativamente deputata ed investita dei poteri di accertamento.

Data: Venerdi 14 Dicembre 2018


Pianeta Avvocato


.:ARCHIVIO:.

video

Easy Agenda Mobile





Comingonweb