Anno XI - Numero 114 - Chiuso in redazione: Venerdi 01 Luglio 2016 alle ore 16:00 archivio storico

Seguici su:


menu
Questo spazio è riservato alla pubblicazione di articoli di ordini, associazioni o enti. Se vuoi avere anche tu il tuo spazio per scrivere contattaci
aerarium



L'Intervento
L'Intervento
L'Intervento
Per una cultura sociale della pena

di Maurizio de Tilla (Presidente Anai)

Per una cultura sociale della pena
Si dovrebbe ricorrere alla sanzione del carcere, strutturalmente la meno idonea alla risocializzazione, solo quando ogni altra si appalesi inade¬guata. E ciò dovrebbe comportare un deciso spostamento del baricentro della risposta sanzionatoria penale, oggi incentrata sulla pena detentiva, verso sanzioni di comunità, meno onerose per lo Stato e meno desocializzanti per il condannato, chiamato ad adoperarsi nella e per la collettività. Sono queste parole di Glauco Giostra, Presidente del Comitato scientifico degli stati generali dell’esecuzione penale, che continua così il suo discorso: “Quando il ricorso al carcere è inevitabile, l’attenzione non può limitarsi all’espiazione intramuraria della pena: la sua stessa funzione costituzionale, infatti, postula la possibilità di un graduale reinserimento del condannato nella collettività, e a questa sua “convalescenza sociale” vanno dedicati altrettanto impegno e altrettante risorse, risultando essa quasi sempre decisiva per un effettivo recupero del soggetto alle regole della comunità e un conseguente drastico abbattimento degli indici di recidiva”. Il principio rieducativo non può mai ri¬guardare un uomo considerato come mezzo di una strategia politica (sia essa di sicurez¬za sociale, di governo dell’immigrazione, di contrasto al terrorismo). Neppure se l’ob¬biettivo di tale strategia fosse la sua rieducazione: la “rieducazione d’autorità”, probabilmente un ossimoro anche da un punto di vista pedagogico, lo è di certo da un punto di vista costituzionale. Il condannato va considerato come responsabile artefice della sua riabilitazione sociale.

 

 

 


Data: Giovedi 30 Giugno 2016


L'Intervento


.:ARCHIVIO:.




video

Easy Agenda Mobile





Comingonweb