Anno XI - Numero 139 - Chiuso in redazione: Giovedi 25 Agosto 2016 alle ore 13:00 archivio storico

Seguici su:


menu
Questo spazio è riservato alla pubblicazione di articoli di ordini, associazioni o enti. Se vuoi avere anche tu il tuo spazio per scrivere contattaci
aerarium



primo piano
primo piano
primo piano
TERREMOTO IN CENTRO-ITALIA
I professionisti in prima linea

di Luigi Berliri

TERREMOTO IN CENTRO-ITALIA
L'Organismo Unitario dell'Avvocatura-Oua ha espresso solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto e ha dato la disponibilità a raccogliere fondi a favore delle vittime del disastro, con l'apertura di un conto corrente dedicato. Inoltre, l'Oua chiede a Cassa Forense di prevedere, come fatto in passato, interventi a sostegno degli avvocati di queste località. I Periti Industriali pronti a collaborare con la protezione civile. Indispensabile l’attività di prevenzione e di messa in sicurezza. Giampiero Giovannetti, presidente del Consiglio Nazionale dei Periti Industriali, ricorda che “i Periti Industriali pronti a collaborare con la protezione civile. I Periti Industriali – aggiunge - debbono pensare a mettersi a disposizione del Paese come forza tecnica per la valutazione delle infrastrutture e i fabbricati coinvolti in modo da prestare quella opera di sussidiarietà come organo ausiliario dello Stato più volte invocata e mai attuata in pieno.  È presto per fare qualsiasi altra considerazione, ma prima o poi arriverà anche il momento delle riflessioni e non potremo esimerci da prendere posizione per le proposte che nel tempo abbiamo fatto e che non sono mai state ascoltate.  Da anni – denuncia Giovannetti -  il nostro Ordine professionale dei Periti Industriali ha evidenziato come sia indispensabile monitorare la situazione del patrimonio edilizio pubblico e privato anche al fine di avere l’esatta individuazione delle condizioni di particolare fragilità e di necessario adeguamento  proponendo a più riprese ed in diversi contesti l’adozione del “fascicolo del fabbricato”, strumento    che attraverso l’uso di una metodologia comune ed unificata consente di analizzare lo stato di conservazione e/o degrado di un immobile, estrinsecandone le varie componenti statiche, impiantistiche, di sicurezza e di rifinitura”. Il Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori annuncia che sono oltre 800 gli architetti qualificatesi nei Corsi per la” Gestione tecnica dell’emergenza sismica, analisi del danno e valutazione dell’agibilità” attivati con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. In attesa delle istruzioni da parte del Dipartimento, è già iniziata la fase di pre-allertamento con la raccolta delle disponibilità per i prossimi 30 giorni La precedenza della mobilitazione è data alle Regioni Marche,Toscana e Lazio. La Federazione nazionale Ipasvi e tutto il suo Comitato centrale partecipa con la massima solidarietà e attenzione alla tragedia che ha colpito le popolazioni del Centro Italia ed è vicina ai Collegi delle città coinvolte. La Federazione inoltre è pronta a dare pieno supporto a Cives (l’associazione degli infermieri per l’emergenza)  con ogni mezzo opportuno. La Segreteria nazionale del Sumai Assoprof (sindacato unico medicina ambulatoriale italiana) assicura da parte di tutti gli specialisti territoriali la piena disponibilità nei confronti delle Autorità per aiutare chi ha necessità di cure. Il Sindacato si sta anche attivando per fornire un supporto ai colleghi delle zone colpite dal terremoto.  Dalla Cassa ragionieri sussidi straordinari per gli iscritti e sospensione pagamento contributi previdenziali.  “Nel prossimo consiglio di amministrazione della Cassa nazionale di Previdenza dei Ragionieri saranno vagliate una serie di misure volte a sostenere i nostri iscritti in difficoltà a causa del terremoto che ha colpito il centro dell’Italia". Annuncia  Luigi Pagliuca, presidente dell'istituto pensionistico dei ragionieri. "Dopo che il Cda avrà deliberato, gli associati che hanno subito danni in uno dei comuni colpiti dal sisma, potranno inoltrare una domanda per la concessione di un sussidio straordinario così come previsto dal nostro regolamento per i trattamenti assistenziali nei casi di eventi eccezionali che abbiano avuto rilevante incidenza sul bilancio familiare e sullo svolgimento dell’attività professionale. Verrà sospeso anche il pagamento dei contributi previdenziali - ha spiegato il numero uno della Cassa ragionieri - con le scadenze fino al 31 dicembre 2016”.  In azione anche il Farmacisti. Il Presidente Fofi Andrea Mandelli ha messo a disposizione due camper che sono in "transito" per la Salaria, ma per entrare ad Amatrice hanno bisogno del placet della Protezione Civile. Altre strade d'accesso - ricorda Cortellini - non ce ne sono perché il terremoto ha danneggiato dei ponti, di sicuro tutti gli accessi da Sud, dal Reatino. In ogni caso contiamo di attivare i due camper entro 24-48 ore. Per i tempi successivi, passata la fase di emergenza, la Cooperativa Farmacentro di Perugia ci ha messo a disposizione due container attrezzati come farmacie. Di qui a qualche giorno dovremmo averli operativi». Dario Chiriacò presidente dell'Ordine dei medici di Rieti, ha testimoniato l’abnegazione dei medici della provincia e al Portale Fnomceo ha sottolineato che “la situazione reale dei paesi terremotati del Reatino, dove la conta delle vittime è purtroppo in crescita e non c'è tempo nemmeno per valutare se e quanto sangue serva. I feriti sono trasportati agli ospedali di Rieti Terni, l'Aquila, Roma (Ascoli è il punto di riferimento per i comuni della provincia oltre lo spartiacque appenninico). Poco si parla dei malati "locali": l'Ospedale di Amatrice è evacuato”. Riccardo Alemanno, presidente dell’istituto nazionale dei tributaristi , nell'esprimere tutta la solidarietà ai territori colpiti dal terremoto e il cordoglio per le vittime di questa tragedia, chiede “ai tributaristi operanti in quelle zone di comunicare eventuali danni subiti personalmente o da colleghi al fine di avviare iniziative di supporto. Altresì – aggiunge Alemanno - appena avremo ulteriori notizie in merito, procederemo come in altre occasioni, alla raccolta diretta di fondi che saranno destinati ad iniziative mirate sul territorio e su indicazione di tributaristi del luogo”. Il Consiglio Nazionale dei Geologi ha comunicato di aver immediatamente allertato e sono pronti ad intervenire sui luoghi colpiti dal sisma i primi 30 geologi con abilitazione di 1° e 2° livello, per fornire un supporto tecnico al DPC ed ai Servizi Regionali di protezione civile, qualora dovesse essere richiesto il nostro intervento.  Altri geologi stanno offrendo disponibilità anche da Regioni limitrofe. Lo ha annunciato Francesco Peduto Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi che prosegue. “In Italia almeno 24 milioni di persone vivono in zone ad elevato rischio sismico . La zona dell’Italia centrale colpita è riconosciuta come ad alto rischio sismico  del resto come la quasi totalità della catena appenninica” è questo l’allarme lanciato Francesco Peduto Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi - in generale il rischio è più spinto lungo l’Appennino e poi meno eclatante man mano che ci si allontana da esso. Ma non ci sono territori totalmente esenti. Noi geologi da anni diciamo che in Italia siamo ben lontani da una cultura di prevenzione. Innanzitutto sarebbe necessaria una normativa più confacente alla situazione del territorio italiano. Noi – ha concluso Peduto -  proponiamo un fascicolo del fabbricato con una classificazione sismica degli edifici. Fondamentale anche un piano del Governo per mettere in sicurezza tutti gli edifici pubblici”.  L'Uncem si unisce alle parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, circa l'esigenza di uno sforzo corale per assicurare la ricostruzione dei centri distrutti, la ripresa delle attività produttive e il recupero della normalità di vita. Già nel recente passato, i territori delle aree appenniniche italiane furono oggetto di drammi simili, e seppero risollevarsi. Operiamo affinché accada anche questa volta, e per non lasciare sole le comunità, le amministrazioni e le popolazioni delle zone colpite dal sisma. Uncem, nella certezza di esprimere i sentimenti di solidarietà, impegno e civismo delle amministrazioni locali della montagna italiana, è pronta a fare la propria parte in tale direzione. La  Federazione Italiana Cuochi ha realizzato ieri sera la prima cena “post sisma”. Il nucleo di pronto intervento della FIC-Federazione Italiana Cuochi è infatti attivo dal pomeriggio di ieri, 24 agosto, in uno degli epicentri del terremoto che ha colpito il centro Italia, affiancando in modo organizzato la Protezione Civile. Il team operativo della Fic ha potuto realizzare la prima cena dopo il primo sisma a Illica, frazione di Accumoli, in provincia di Rieti, grazie anche al supporto di Metro Cash&Carry Laurentina, che ha donato i generi alimentari di prima necessità, e Fa.Lu.Cioli, che ha contribuito con i propri prodotti Norcini tra cui la superba Porchetta.  “C’è però bisogno di cuochi che possano mettersi a disposizione per cucinare. L’appello arriva da Federcuochi Rieti, associazione FIC a livello provinciale: «Abbiamo bisogno di persone valide e volenterose - si legge sulla pagina Facebook - che possano cucinare nel campo che abbiamo montato a Illica! Stiamo organizzando dei turni! Vi preghiamo di contattarci in privato e segnalarci la vostra disponibilità!».  Dalla delegazione di Rieti della Federazione Italiana Cuochi è inoltre partita l’iniziativa “Cuore Amatriciano”. Ogni ristorante aderente donerà alle città del centro Italia colpite dal terremoto 5 euro per ogni piatto di pasta all’amatriciana servito. La delegazione FIC di Rieti, che è sul campo a fornire pasti alle persone colpite dal sisma, si occuperà della gestione dei contributi.  Per queste prime giornate la cucina del Dipartimento Solidarietà Emergenze FIC non ha bisogno di ulteriori generi alimentari, grazie alle forniture già effettuate dai partner Metro, Surgital e Galletto Vallespluga, e alle attrezzature fornite da Baldassare Agnelli Pentole Professionali”.

Data: Giovedi 25 Agosto 2016


primo piano


.:ARCHIVIO:.




video

Easy Agenda Mobile





Comingonweb