Anno XIII - Numero 204 - Chiuso in redazione: Lunedi 20 Novembre 2017 alle ore 16:00 archivio storico

Seguici su:


menu
Questo spazio è riservato alla pubblicazione di articoli di ordini, associazioni o enti. Se vuoi avere anche tu il tuo spazio per scrivere contattaci
aerarium



il graffio
il graffio
il graffio
Bufera sui commercialisti di Taranto: «Mobbing e violenza sessuale»

Bufera sui commercialisti di Taranto: «Mobbing e violenza sessuale»
Il pm del tribunale di Taranto, Rosalba Lopalco, ha chiuso l’inchiesta su un presunto caso di mobbing nei confronti di una impiegata amministrativa dell’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Taranto, notificando l’avviso di conclusione delle indagini ad otto persone. Si tratta del presidente dell’Ordine Cosimo Damiano Latorre, degli ex tesorieri succedutisi dal 2013 al 2016, Riccardo Scialpi e Maria Rosaria Chiechi, dell’attuale tesoriere Angela Cafaro, del segretario dell’Ordine Gregorio Pecoraro e delle impiegate Teresa Giusto e Lucia Arina. Tutti rispondono di concorso in maltrattamenti e lesioni personali aggravate. Scialpi (ex tesoriere e consigliere dell’Ordine) è indagato anche per una ipotesi di violenza sessuale per aver palpeggiato il seno della dipendente che ha presentato una serie di denunce tramite l’avvocato Massimo Saracino.  

La ricostruzione dell’accusa

Secondo l’accusa, gli indagati - nelle rispettive qualità - avrebbero sottoposto l’impiegata, ex referente del Collegio di disciplina territoriale e del Collegio dei Revisori dei conti, «a reiterati atti di violenza psicologica per la convergenza di motivi di natura personale e professionale». Atteggiamenti che avrebbero portato «in una situazione di isolamento e di emarginazione sul luogo di lavoro» la presunta vittima, costretta ad assentarsi dal lavoro per «malattia professionale» per un periodo di sei mesi. Nell’ambito di una separata indagine, all’esito di un’altra denuncia sporta dall’impiegata, i militari della Guardia di Finanza di Taranto nei giorni scorsi hanno acquisito documentazione presso la sede dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili in esecuzione di un provvedimento a firma del pm Maurizio Carbone.

Fonte. Corriere del Mezzogiorno

Il pm del tribunale di Taranto, Rosalba Lopalco, ha chiuso l’inchiesta su un presunto caso di mobbing nei confronti di una impiegata amministrativa dell’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Taranto, notificando l’avviso di conclusione delle indagini ad otto persone. Si tratta del presidente dell’Ordine Cosimo Damiano Latorre, degli ex tesorieri succedutisi dal 2013 al 2016, Riccardo Scialpi e Maria Rosaria Chiechi, dell’attuale tesoriere Angela Cafaro, del segretario dell’Ordine Gregorio Pecoraro e delle impiegate Teresa Giusto e Lucia Arina. Tutti rispondono di concorso in maltrattamenti e lesioni personali aggravate. Scialpi (ex tesoriere e consigliere dell’Ordine) è indagato anche per una ipotesi di violenza sessuale per aver palpeggiato il seno della dipendente che ha presentato una serie di denunce tramite l’avvocato Massimo Saracino.  

La ricostruzione dell’accusa

Secondo l’accusa, gli indagati - nelle rispettive qualità - avrebbero sottoposto l’impiegata, ex referente del Collegio di disciplina territoriale e del Collegio dei Revisori dei conti, «a reiterati atti di violenza psicologica per la convergenza di motivi di natura personale e professionale». Atteggiamenti che avrebbero portato «in una situazione di isolamento e di emarginazione sul luogo di lavoro» la presunta vittima, costretta ad assentarsi dal lavoro per «malattia professionale» per un periodo di sei mesi. Nell’ambito di una separata indagine, all’esito di un’altra denuncia sporta dall’impiegata, i militari della Guardia di Finanza di Taranto nei giorni scorsi hanno acquisito documentazione presso la sede dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili in esecuzione di un provvedimento a firma del pm Maurizio Carbone.

Fonte. Corriere del Mezzogiorno


Data: Venerdi 03 Novembre 2017


il graffio


.:ARCHIVIO:.






video

Easy Agenda Mobile





Comingonweb