Anno XIX - Numero 97 - Chiuso in redazione: Venerdi 25 Maggio 2018 alle ore 16:00 archivio storico

Seguici su:


menu
Questo spazio Ŕ riservato alla pubblicazione di articoli di ordini, associazioni o enti. Se vuoi avere anche tu il tuo spazio per scrivere contattaci
aerarium



News A cura della redazione fiscale di Aerarium.eu
aerarium.eu
News A cura della redazione fiscale di Aerarium.eu
News A cura della redazione fiscale di Aerarium.eu
Comunicazione spese funebri 2018: la trasmissione entro il 28 febbraio

Fonte: Fisco oggi pag: 21

Tutti i soggetti che nel 2017 hanno emesso fatture relative a spese funebri, entro il 28 febbraio 2018 dovranno trasmettere all’Agenzia delle Entrate la comunicazione delle spese funebri sostenute dai contribuenti nel 2017, al fine della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata.

La comunicazione deve contenere:

l’ammontare delle spese funebri sostenute in dipendenza della morte di persone nell’anno precedente, con riferimento a ciascun decesso;
l’indicazione dei dati del soggetto deceduto;
i dati dei soggetti intestatari del documento fiscale
Gli invii possono essere ordinari, sostitutivi o di annullamento:

Invio ordinario: è la comunicazione con cui si inviano i dati richiesti. È possibile inviare più comunicazioni ordinarie per lo stesso periodo di riferimento. I dati inviati in ogni comunicazione ordinaria successiva alla prima sono considerati in aggiunta a quelli precedentemente comunicati.
Invio sostitutivo: è la comunicazione con la quale si opera la completa sostituzione di una comunicazione ordinaria o sostitutiva precedentemente inviata e acquisita con esito positivo dal sistema telematico.
Annullamento: è la comunicazione con cui si richiede l’annullamento di una comunicazione ordinaria o sostitutiva precedentemente trasmessa e acquisita con esito positivo dal sistema telematico. L’annullamento di una comunicazione sostitutiva determina la cancellazione di tutti i dati contenuti nella sostitutiva, senza ripristinare quelli della comunicazione sostituita.
Infine ricordiamo che a norma dell’articolo 15, comma 1, lettera d) del TUIR (DPR 917/86) le spese funebri sono detraibili indipendentemente dall’esistenza di un vincolo di parentela con la persona deceduta. L’importo, riferito a ciascun decesso, non può essere superiore a 1.550,00 euro.
Tale limite resta fermo anche se più soggetti sostengono la spesa.

L'Agenzia delle Entrate nelle risposte alle FAQ ha chiarito che l’obbligo di comunicazione delle spese funebri riguardi esclusivamente i dati delle fatture emesse, in relazione all’evento funebre, dai soggetti esercenti l’attività di servizi di pompe funebri e attività connesse.


Data: 31/01/2018


dispense LE DISPENSE
News A cura della redazione fiscale di Aerarium.eu


.:ARCHIVIO:.



video

Easy Agenda Mobile





Comingonweb